Improvviso cambio al vertice di Aston Martin. A meno di due anni dalla nomina come boss del marchio di Gaydon, Tobias Moers lascia la compagnia con effetto (quasi) immediato.

L’ex capo della divisione AMG di Mercedes non opererà più come ceo, ma rimarrà nella dirigenza fino a luglio per supportare l’ingresso del suo successore: si tratta di Amedeo Felisa, ex amministratore delegato di Ferrari, che verrà affiancato da Roberto Fedeli come cto.

Cambio di rotta per Aston Martin

È da inizio anno che si parlava di un possibile addio di Moers. Secondo Autocar, la mossa sarebbe una diretta conseguenza dei risultati finanziari poco entusiasmanti e delle partenze di tanti dirigenti esperti negli scorsi mesi. Tuttavia, lo scorso gennaio Lawrence Stroll, il presidente di Aston Martin, aveva negato ogni rumor rinnovando la sua fiducia a Moers.

Tobias Moers
Tobias Moers

Il cambio a sorpresa arriva a distanza di poche settimane dall’annuncio di Aston Martin riguardo alla strategia Racing Green che porterà il brand ad intensificare i suoi sforzi per l’elettrificazione nei prossimi anni.

L’obiettivo del marchio è di lanciare il primo modello 100% elettrico nel 2025 e di elettrificare tutte le sue auto entro il 2030. Entro il 2039, invece, verrà raggiunta la neutralità carbonica lungo tutta la catena di produzione.

La carriera di Felisa e Fedeli

A raccogliere l’eredità di Tobias Moers è Amedeo Felisa, che è stato alla guida di Ferrari come amministratore delegato dal 2008 al 2016. Nella sua lunga carriera, il dirigente classe 1946 ha lavorato anche in Alfa Romeo fino al 1990. Successivamente, è passato alla Ferrari dove ha scalato progressivamente le gerarchie e ha contribuito allo sviluppo di auto come la F456 e la F355.

Amedeo Felisa
Amedeo Felisa

Insieme a Felisa, in Aston Martin arriverà anche Roberto Fedeli in qualità di cto (Chief Technology Officer, il direttore allo sviluppo tecnologico), un ruolo già ricoperto nella sua esperienza in Ferrari e non solo.

Roberto Fedeli
Roberto Fedeli

Dopo l’addio al Cavallino nel 2014, il neo manager di Aston Martin ha lavorato anche per BMW, Alfa Romeo e Maserati e a inizio 2022 si è unito al progetto della joint venture sino-statunitense FAW-Silk per la realizzazione di un’hypercar ibrida nella Motor Valley italiana.

Curiosamente, le nomine di Felisa e Fedeli sono arrivate a pochi giorni di distanza dall’annuncio di un altro ex Ferrari che guiderà un marchio inglese. L’ex ceo della Rossa Michael Leiters, infatti, è il nuovo ceo di McLaren.

Fotogallery: Foto - Manager Aston Martin