La BMW M3 CS si prepara al debutto. Impegnata durante gli ultimi test al Nurburgring ancora sotto forma di prototipo, è stata fotografata con alcuni dettagli unici, come gli immancabili fari gialli anteriori.

Attese alcune pesanti modifiche a livello estetico, come avvenuto sulla recente BMW M5 CS e una mappatura ancora più potente per il 6 cilindri in linea S58.

Come potrebbe cambiare

Parlando di design, la prossima BMW M3 CS dovrebbe cambiare leggermente nello stile rispetto alle M3 standard. Come accaduto per la BMW M5 CS, le modifiche dovrebbero riguardare soprattutto il paraurti anteriore e quello posteriore, i gruppi ottici anteriori e il baule.

Partendo dall'anteriore, al centro dovrebbe trovare posto una nuova griglia dalle fenditure più larghe, per permettere un maggiore raffreddamento del motore, corredata lateralmente da alcuni splitter aerodinamici in fibra di carbonio e dagli immancabili fari gialli.

Fotografi spia BMW M3 CS sul Nurburgring
Fotografi spia BMW M3 CS sul Nurburgring
Fotografi spia BMW M3 CS sul Nurburgring

Al posteriore, invece, come per la M5 CS, potrebbe trovare posto un nuovo estrattore dell'aria più aerodinamico, affiancato anche in questo caso da piccoli dettagli aerodinamici in fibra di carbonio e da uno spoiler posto sul baule.

Guardando queste ultime foto, un dettaglio interessante è sicuramente la completa wrappatura dei finestrini posteriori, sotto i quali si celerebbero dei nuovi sedili monoscocca più contenitivi rispetto alla panchetta di serie.

Molto veloce

Secondo alcune voci vicine alla Casa, ma non ufficiali, il 3.0 6 cilindri in linea turbo S58 per l'occasione potrebbe subire una piccola iniezione di potenza, fino a circa 540 CV, scaricati a terra esclusivamente dalla trazione integrale xDrive tramite il collaudato cambio automatico ZF a 8 rapporti.

La M3 CS entrerà in produzione presumibilmente nel marzo 2023, restandoci fino ai primi mesi del 2024, per garantirne la tiratura limitata promessa ai clienti.