La 500e è stata solo l’inizio di una nuova era. Presto altre Abarth elettriche si uniranno alla gamma dello Scorpione per rendere sempre più appetibile uno dei marchi maggiormente sportivi della galassia Stellantis.

A fare il punto sui prossimi passi della Casa è Olivier François, ceo di Abarth, che in un’intervista rilasciata ad Autocar ha commentato il recente lancio della 500e.

“Tutte le Fiat sono potenziali Abarth”

Prima di parlare di Abarth, occorre ricordare i progetti di Fiat. I destini dei due marchi sono strettamente connessi, con Fiat che si prepara a lanciare dieci novità entro i prossimi cinque anni. A tal proposito, François ha aggiunto:

“Tutti questi modelli possono avere una potenziale versione Abarth, ma non avrebbe senso farne una per tutti. Valuteremo ogni singolo modello in futuro e vedremo se trasformarlo in un’Abarth”.

Inoltre, sulla 500e il ceo di Abarth ha evidenziato che la Casa è già al lavoro per sviluppare versioni ancora più “potenti, sportive e rumorose” per i prossimi anni.

Nuovo DNA

Se davvero sono in arrivo 500e più potenti, è probabile che Fiat e Abarth stiano lavorando a nuovi powertrain. Sempre nell’intervista, la Casa ha accennato al fatto che l’attuale motorizzazione della 500e esprime quasi il massimo potenziale di questa tecnologia. Per avere un’Abarth da più di 155 CV e 235 Nm, quindi, ci si affiderà a nuove soluzioni e ciò potrebbe portare ad altre rivoluzioni nella gamma.

Abarth 500e

Nuovi motori e nuove batterie: le versioni più potenti dell'Abarth 500e cambieranno anche trazione?

Per il momento non se n’è ancora parlato, ma non si può escludere del tutto una possibile 500e con doppio motore elettrico o con l’unità posizionata sull’asse posteriore. In questo modo si otterrebbe la prima Abarth a trazione integrale o posteriore portando così una nuova esperienza di guida.

Fotogallery: Abarth 500e