C’è un nuovo membro nella famiglia EQ di Mercedes. È la Mercedes EQT, multispazio elettrica derivata dalla Classe T a benzina e diesel. La vedremo anche in Italia nei prossimi mesi (al momento Mercedes non ha specificato l’inizio delle vendite), con prezzi di partenza intorno ai 49.000 euro e una versione a passo lungo già in programma entro fine 2023.

Dotata – almeno inizialmente – di un unico motore da 122 CV e 245 Nm, l’EQT propone la stessa flessibilità e versatilità delle controparti endotermiche.

Pochi cambiamenti e stessa praticità

La Mercedes EQT si distingue per una calandra specifica, coi listelli orizzontali neri che si raccordano ai fari LED ridisegnati. In realtà, a livello estetico non ci sono molte altre differenze rispetto alle versioni con motore termico, così come in termini di dimensioni. Anche la versione elettrica, infatti, è lunga 4,5 metri, larga 1,86 m e alta 1,82 m.

Mercedes EQT

Mercedes EQT: la versione elettrica si riconosce per la nuova calandra

Ciò significa che la capacità di carico e l’abitabilità non cambiano e lo stesso discorso vale per la praticità di accesso. La soglia di carico, infatti, resta di 56 cm, mentre le portiere a scorrimento elettrico hanno una larghezza di 61 cm e un’altezza di 1,06 m consentendo così un facile ingresso a bordo e un accesso agevole per sistemare gli eventuali bagagli.

Gli aiuti per la guida

A bordo si trova l’infotainment MBUX col display da 7” e l’integrazione di Apple CarPlay e Android Auto e dell’assistente vocale “Hey Mercedes”. Il sistema è dotato anche di un software d’intelligenza artificiale in grado di “imparare” le abitudini del guidatore. Per esempio, se si parcheggia sempre nello stesso posto, questa destinazione viene salvata dal navigatore e proposta dall’infotainment nei viaggi successivi.

Mercedes EQT interni

Mercedes EQT, gli interni

Sempre in tema di tecnologia, sulla multispazio Mercedes c’è una ricca dotazione di assistenti alla guida. L’equipaggiamento standard comprende l’Hill Start Assist, il Crosswind Assist (che riduce gli effetti delle raffiche laterali di vento agendo sulle ruote), l’Attention Assist, la frenata d’emergenza, il Blind Spot Assist e il mantenimento attivo di corsia attivo da 70 km/h.

Mercedes EQT

La Mercedes EQT è equipaggiata con numerosi sistemi di assistenza alla guida

Per rendere ancora più sicura l’EQT, si può scegliere il pacchetto Driving Assistant che include l’Active Distance Assist Distronic (una sorta di cruise control adattativo evoluto con funzione Stop & Go) e l’Active Steering Assist che mantiene la vettura al centro della corsia (un sistema utile nel caso dei lunghi viaggi in autostrada o di tratti particolarmente ventosi).

Eventualmente, si può richiedere anche l’Active Parking Assist che migliora la visibilità in manovra e il Trailer Stabilisation Assist che aumenta la stabilità della vettura quando è collegato un rimorchio. A ulteriore dimostrazione della versatilità di un veicolo del genere recentemente abbiamo avuto modo di conoscere anche delle trasformazioni di EQT in minicamper.

Batteria e ricarica

Come detto, al lancio la Classe T elettrica sarà disponibile in un’unica versione da 122 CV e 245 Nm, con batteria da 45 kWh. Quest’ultima può essere caricata fino a 22 kW in corrente alternata e 80 kW in corrente continua. Le tempistiche di ricarica dal 10 all’80%, quindi, possono abbassarsi fino a 38 minuti se si ha a disposizione una colonnina veloce.

La Casa non indica nel dettaglio l’autonomia, ma afferma che il consumo nel ciclo combinato è di circa 18,99 kWh/100 km. Ciò significa che la percorrenza totale nel ciclo WLTP dovrebbe attestarsi intorno ai 250 km.

Infine, l’EQT presenta di serie la pompa di calore per il climatizzatore, una soluzione che consente di ottimizzare la temperatura a bordo senza penalizzare l’autonomia della batteria.

Fotogallery: Mercedes EQT