L'accordo tra Geely e Renault per la produzione comune di powertrain termici-ibridi è concluso. Stando ai comunicati ufficiali rilasciati dalle aziende, la joint venture (che avevamo anticipato pochi mesi fa) si farà, con una partecipazione egualitaria tra le due parti.

Ciascuna delle due aziende, infatti, controllerà il 50% della nuova società, che sarà incaricata di sviluppare e produrre i motori elettrificati delle auto del prossimo futuro, in 17 nuovi impianti che impiegheranno circa 19.000 nuovi dipendenti in 3 continenti. L'obiettivo? Produrre 5 milioni di motori l'anno. Ecco tutti i dettagli

Una nuova realtà

La nuova joint venture, aperta anche a investitori esterni, sarà guidata congiuntamente da Renault Group e Geely e avrà un consiglio di amministrazione composto da membri provenienti dalle due aziende, con l'obiettivo di formulare ed eseguire strategie valide per entrambe.

L'organizzazione, nelle prime fasi, garantirà la continuità delle attuali attività delle due case nei due nuovi centri operativi responsabili delle rispettive operazioni: quello di Renault sarà posizionato nella città di Madrid e quello di Geely nell'area cinese di Hangzhou Bay. Il team direttivo esecutivo opererà, infine, da una nuova sede che sarà posizionata nel Regno Unito.

Esterno Renault Rafale 2024

Renault Rafale

Foto - Renault Clio E-Tech Hybrid (2023), prova su strada

Renault Clio 2023

Per un progetto comune

La nuova società acquisirà prima di tutto la proprietà intellettuale delle due case. Il Gruppo Renault e il Gruppo Geely trasferiranno i progetti già attivi e in via di sviluppo ai nuovi centri operativi, consentendo loro di essere completamente autonomi nella progettazione di nuove tecnologie di propulsione ibride.

In base a quanto comunicato dalle due aziende, il portafoglio di prodotti potrebbe arrivare a coprire circa l'80% della richiesta del mercato globale elettrificato nei prossimi anni.

Volvo XC40

Volvo XC40

Foto - Nissan Qashqai e-POWER 90° anniversario

Nissan Qashqai e-POWER

Mitsubishi Colt (2023)

Mitsubishi Colt (2023)

Una volta operativa a pieno regime, la nuova società sarà in grado di offrire soluzioni elettrificate a diversi clienti globali. Tra questi non mancheranno gli stessi Renault Group, Geely Auto, ma anche Volvo Cars, Proton, Nissan, Mitsubishi Motors Company e Punch Torino.

In futuro, poi, in base a quanto comunicato da Renault, la joint venture sarà in grado anche di fornire soluzioni di propulsione end-to-end ad altri marchi automobilistici esterni ai due gruppi.

Luca de Meo, amministratore delegato del Gruppo Renault, ha commentato:

“Di fronte alle sfide automobilistiche di oggi, nessuno può affermare di avere tutte le soluzioni, da solo. Trovare innovazioni rivoluzionarie richiede di combinare competenze e risorse. Quando si tratta della corsa globale all decarbonizzazione dei trasporti su strada, non c'è tempo da perdere e non sarà come al solito."

"Oggi siamo orgogliosi di unire le forze con una grande azienda come Geely per creare un nuovo attore, all'altezza della sfida, in grado di rivoluzionare il gioco e aprire la strada alle tecnologie ICE a bassissime emissioni. Voglio ringraziare Eric Li Shufu per la sua fiducia: ora siamo pronti per andare avanti!”