La flotta della Polizia di Stato si allarga. La prossima new entry sarà una Tesla Model X, che secondo alcune fonti interne, potrebbe essere una versione Plaid.

Il primo video del SUV elettrico americano sta facendo in queste ore il giro di Instagram suscitando tante reazioni e curiosità. La Tesla dovrebbe entrare in servizio nei prossimi mesi lungo l’Autostrada del Brennero diventando così l’auto più veloce e potente a disposizione delle forze dell’ordine.

Com’è fatta quella in “divisa”

La Model X in questione potrebbe essere stata concessa in uso gratuito da Tesla stessa, dato che non ci sono notizie riguardo ad un bando per la fornitura di auto elettriche da parte della Casa di Elon Musk. Tuttavia, l’auto del video non è ancora pronta del tutto, visto che mancano le targhe e soprattutto i lampeggianti. A questi due elementi, si aggiungerà anche tutto il resto della strumentazione a disposizione della Polizia.

 

Ci aspettiamo, quindi, un divisorio tra la prima e la seconda fila dei sedili e la radio d’ordinanza. Sarà interessante capire anche se e come alcuni servizi saranno integrati nell’infotainment della vettura, uno dei più avanzati al mondo. Così come siamo curiosi di capire se questa Model X adotterà gli aggiornamenti più recenti dell’Autopilot, il sistema di guida autonoma del marchio americano.

La Tesla Model X della Polizia (foto da Luci blu per la vita)

Lunga oltre 5 metri, la Model X è disponibile in una versione base da 670 CV e nella già citata Plaid da 1.020 CV. Nel secondo caso, l’accelerazione 0-100 km/h dichiarata da Tesla è di soli 2,6 secondi, mentre la velocità massima è di 262 km. L’autonomia nel ciclo misto WLTP è di 543 km, con la possibilità di ricaricare fino a 250 kW (nei Supercharger V3) e fare il “pieno” di energia in circa 20 minuti.

Fotogallery: La Tesla Model X della Polizia