Quando si parla di auto d'epoca c'è un aspetto, oggi più che mai, da non trascurare. Si tratta della certificazione di originalità rilasciata dal produttore, che autentica il fatto che l'auto sia effettivamente uscita dalla fabbrica, magari diverse decine di anni fa, con le caratteristiche estetiche e meccaniche attuali.

Diverse case auto offrono oggi veri e propri programmi di certificazione, guidati da ingegneri che si occupano di visionare in dettaglio le auto possedute dagli appassionati di tutto il mondo, rilasciando documenti validi ai fini - anche - del valore futuro del mezzo.

Ora un programma simile è offerto anche da Pininfarina, la storica carrozzeria italiana oggi azienda di design, che presenza la nuova divisione Pininfarina Classiche.

Cos'è e come è fatto

Il nuovo programma Pininfarina Classiche certifica, attraverso attestati ufficiali, le auto di un tempo e le youngtimer disegnate e prodotte negli stabilimenti nel corso degli anni.

In base a quanto dichiarato dall'azienda, il nuovo servizio è stato reso possibile grazie all'accurato processo di catalogazione dell'archivio storico, che, negli ultimi due anni, è stato completamente inventariato, introducendo un nuovo software informatico specializzato nella gestione degli archivi, realizzato in collaborazione con l'Università degli Studi di Torino.

Pininfarina Classiche

Il programma Pininfarina Classiche

40 anni di storia

Nel grande archivio dell'azienda trovano posto, per esempio, i dati di produzione di alcune delle auto più iconiche mai disegnate e realizzate dalla storica carrozzeria. La maggior parte sono concentrate su quattro decenni, dalla fine degli Anni ‘50 alla fine degli Anni ‘90.

Si tratta di oltre 50 modelli "importanti" di numerose case auto, ma non solo. Nello storico archivio, infatti, sono custodite anche le matricole di produzione di oltre 700.000 auto e oltre 20.000 documenti di rilevanza storica, tra sketch, piani di forma, fotografie, schede e corrispondenze tecniche.

Pininfarina Classiche

Il programma Pininfarina Classiche

Come funziona e quanto costa

Grazie alle numerose informazioni, Pininfarina Classiche è già oggi in grado di rilasciare dichiarazioni di produzione, associando al numero di telaio di ciascuna auto d'epoca informazioni importanti e di difficile individuazione.

Tra queste non mancano per esempio il mercato di destinazione, il modello, il colore esterno, le finiture interne, la data di uscita dagli stabilimenti Pininfarina, nonché i numeri di serie del motore e della scocca.

Pininfarina Classiche

Il programma Pininfarina Classiche

Per scendere più nel dettaglio, nella fase iniziale di lancio del servizio, Pininfarina Classiche rilascerà certificazioni per l'Alfa Romeo Spider prodotta dal 1966 al 1993, per la Fiat 124 Spider prodotta dal 1966 al 1982 e per le Pininfarina Spider Europa e Volumex prodotte dal 1982 al 1985. Successivamente saranno aggiunte altre auto.

Se avete in garage una delle auto appena citate e volete richiedere una dichiarazione potete farlo fin da subito, inviando un'email a classiche@pininfarina.it. In pochi giorni l'azienda vi comunicherà la disponibilità e vi invierà il certificato. Il prezzo della dichiarazione è variabile in base all'anno di produzione: 400 euro per le auto prodotte prima del 1980 e 300 euro per quelle prodotte dopo il 1980.

Fotogallery: Pininfarina Classiche, il programma di certificazione