La strada verso la sostenibilità è stata imboccata da tempo dal Gruppo Renault. Uno dei primi esperimenti di concept "green" risale al 2007, quando viene presentata la Dacia Logan ECO2, un interessante prototipo completamente rivoluzionato rispetto al modello di serie per essere altamente efficiente.

E no, non parliamo di un concept 100% elettrico, ma di un modello alimentato a biodiesel.

Super efficiente e aerodinamica

Progettata per competere nel Challenge Bibendum del 2008 a Shanghai, Cina - una competizione nota per mettere alla prova le Case automobilistiche nella ricerca dell'efficienza del carburante -, la Dacia Logan ECO2 Concept è alimentata da un motore 1.5 DCi da 85CV che funziona con biodiesel, garantendo emissioni di soli 97 g/km di CO2.

Dacia Logan ECO2 Concept (2007)

Dacia Logan ECO2 Concept (2007)

Per ottenere questi risultati (sostanzialmente in linea con dei propulsori moderni), sono state apportate diverse modifiche al motore, inclusa la revisione di pistoni, iniettori e sistema di iniezione, nonché l'ottimizzazione degli ingranaggi e degli oli lubrificanti per ridurre al minimo gli attriti.

L'aerodinamica è stata migliorata attraverso l'implementazione di generatori di VORTEX sul tetto, uno spoiler sottile sotto il paraurti anteriore, deflettori delle ruote e un alettone posteriore, riducendo il coefficiente di resistenza da 0,36 (valore originale della Logan) a 0,29.

Trasformata in tutto

Le modifiche non sono finite qui. Sulla Dacia sono stati apportati aggiornamenti al cambio, con l'allungamento dei rapporti e l'installazione di un sistema elettronico per suggerire le cambiature ottimali, contribuendo a migliorare ulteriormente l'efficienza del veicolo.

In aggiunta, gli pneumatici Michelin Pure185/65 R15 speciali sono progettati per ridurre al minimo la resistenza e contribuire a un consumo medio di carburante di soli 3,8 l/100km.

Dacia Logan ECO2 Concept (2007)

Gli interni della Dacia Logan ECO2 Concept 

Come si può intuire dal nome, questa versione speciale della Logan è parte del progetto ECO2 di Renault, che all'epoca mirava a identificare i modelli con il minor impatto ambientale.

Tali veicoli dovevano essere prodotti in stabilimenti conformi alle norme ISO 14001, emettere meno di 140 g/km di CO2 o utilizzare biodiesel e essere realizzati con materiali riciclabili per il 95% dei loro componenti, con almeno il 5% delle plastiche derivanti da materiale riciclato.

Fotogallery: Dacia Logan ECO2 Concept (2007)