Lamborghini Temerario. Segnatevi questo nome perché potrebbe essere quello dell'erede della Huracan. Per ora non c'è nulla di ufficiale, ma l'informazione non è campata per aria. Arriva infatti dall'ufficio brevetti europeo, dove la Casa di Sant'Agata il 2 aprile 2024 ha depositato il nome "Temerario", con tanto di lettering dedicato.

La cosa curiosa - ma nemmeno tanto - è il fatto che il nome sia stato registrato non solo per prodotti del mondo auto e collegati (auto elettriche, pneumatici, elementi della carrozzeria e via dicendo) ma anche per tutto quello che riguarda elettronica (smartphone, computer et...), abbigliamento e modellismo.

Facciamo le corna

Andando nello specifico la scritta Temerario ha le lettere "T" e "O" con elementi grafici che richiamano le corna di un toro. Temerario infatti non è solo un aggettivo ma si riferisce - presumibilmente, non siamo esperti di tauromachia e corride - al "Temerario" di Begoña, esemplare attualmente in vita e - stando a quanto riportato sul web - definito coraggioso, molto nobile ed emotivo".

<p>L'erede della Lamborghini Huracan nel nostro render in esclusiva</p>

L'erede della Lamborghini Huracan nel nostro render in esclusiva

Naturalmente l'informazione è da prendere con le molle e "Temerario" potrebbe non essere il nome dell'erede della Huracan. La risposta comunque arriverà tra qualche mese, quando la nuova Lamborghini debutterà in anteprima mondiale, portando al debutto stile rinnovato e soprattutto un nuovissimo powertrain.

La nuova "piccola" di Sant'Agata infatti sarà mossa da un V8 ibrido - non sappiamo ancora se plug-in o altro - capace di girare in alto, molto in alto, nonostante la sovralimentazione. Non resta che aspettare.