Alzi la mano chi ha ancora le gomme invernali montate sulla propria auto. Facciamo una scommessa alla cieca: siete in pochi. Tra clima ormai impazzito e l'aprile appena passato - il più caldo della storia, almeno da quando vengono fatte le rilevazioni - è più che probabile che in molti abbiano già provveduto a passare alle gomme estive, sistemando nel bagagliaio le catene da neve così da non incappare in sanzioni amministrative.

Bene, da oggi anche i ritardatari dovranno effettuare il cambio gomme invernali - estive. Il 15 maggio è infatti scatta l'obbligo di viaggiare con pneumatici estivi, ma non per tutti. Ecco come funziona.

Un obbligo non per tutti

Prima eccezione: se si è scelto di montare sulla propria auto pneumatici M+S in una misura diversa rispetto a quella prevista per le gomme estive ma comunque specificamente riportata a libretto, secondo la legge italiana si può circolare in queste condizioni tutto l'anno

Seconda eccezione: se le gomme invernali hanno  un codice velocità uguale o superiore a quello riportato sul libretto di circolazione il cambio gomme invernali - estive non è obbligatorio. Ma strettamente consigliato. Gli pneumatici invernali infatti garantiscono una tenuta ottimale quando le temperature sono inferiori a 7°, al di sopra di tale livello invece non "lavorano" al meglio, allungando gli spazi di frenata e peggiorando la tenuta.

Se quindi viaggiate con gomme invernali con codice di velocità inferiore a quanto riportato sul libretto di circolazione dovete effettuare il cambio montando le estive. O meglio, avreste già dovuto farlo, visto che l'obbligo scatta da oggi. 

In questo caso esempio non sarebbe obbligatorio smontare le gomme invernali entro il 15 maggio, avendole acquistate nella misura dedicata

Le sanzioni in caso di mancato cambio

Ricordiamo dunque le sanzioni. Qualora in fase di controllo si venga sorpresi a viaggiare con gomme invernali non riportate a libretto oltre la data limite del 15 maggio - dunque con pneumatici con codice di velocità diverso rispetto a quello previsto dalla Casa madre - si sarà soggetti a una multa compresa tra i 422 e i 1.695 euro, con possibile ritiro del libretto di circolazione e obbligo di revisione straordinaria.

La marcatura sulle gomme invernali

La marcatura sulle gomme invernali

Gomme estive 2024: le FAQ

Quando montare le gomme estive?

Le gomme estive si possono montare dal 15 aprile, è obbligatorio averle a partire dal 15 maggio fino al 15 novembre

Come si riconosce un pneumatico estivo?

Basta guardare il disegno dal battistrada: rispetto alle gomme invernali mancano le tassellature che "catturano" la neve aumentando il grip su terreni innevati. Inoltre le scanalature sono più larghe e parallele tra loro.

Cosa succede se uso le gomme invernali in estate?

La mescola delle gomme invernali è più morbida e lavora meglio con temperature inferiori ai 7°. Col caldo l"usura aumenta a dismisura e dimezza la vita della gomma. Aumenta inoltre la resistenza al rotolamento, con il conseguente aumento dei consumi, Infine cresce lo spazio di frenata e in caso di emergenza, proprio per la mescola più morbida, e diminuisce la maneggevolezza.