Il sipario sulla nuova Volkswagen Golf GTI Clubsport (la “8.5” per gli amici) si alza al Nurburgring, in occasione della leggendaria 24 Ore.

È in questo modo che da Wolfsburg vogliono festeggiare i 50 anni della Volkswagen Golf, ovvero 300 CV per 50 candeline, così tanti da rendere questa Clubsport la GTI più veloce di sempre... anche se, per ora, questa versione non arriverà in Italia, dove invece è già disponibile la normale GTI da 265 CV.

Volkswagen Golf GTI Clubsport 2024, gli esterni

A differenza della Golf GTI standard che vanta ora 265 CV, la Clubsport si riconosce alla prima occhiata grazie ai “Wing” frontali più grandi e a forma di una freccia, mentre le finiture sono in nero lucido e non in tinta con la carrozzeria.

Volkswagen Golf GTI Clubsport (2024)

Volkswagen Golf GTI Clubsport (2024)

A richiesta, anche sulla Clubsport e in abbinamento ai nuovi fari anteriori a LED Matrix IQ.LIGHT, sono disponibili i gruppi ottici posteriori a LED 3D con funzione di lampeggio dinamica e sequenze “Welcome” e “Goodbye” personalizzabile dal sistema infotainment.

Poco più in alto invece troviamo un altro importante dettaglio distintivo della Clubsport, cioè lo spoiler maggiorato (con la parte esterna in nero lucido) e dotato di feritoia che consente il passaggio dell’aria, per adeguare l’aerodinamica alle prestazioni superiori.

Volkswagen Golf GTI Clubsport (2024)

Volkswagen Golf GTI Clubsport (2024)

Analizzando invece la “parte bassa” della Clubsport, al posteriore troviamo sempre i due scarichi singoli, mentre in opzione rimane disponibile l’upgrade con l’impianto di sportivo Akrapovic per una maggiore resa sonora (di serie con pacchetto “Race”).

Volkswagen Golf GTI Clubsport (2024)

Volkswagen Golf GTI Clubsport (2024), lo scarico Akrapovic optional

Lateralmente, oltre a trovare anche qui il logo “GTI” dotato di una diversa spaziatura, sono i cerchi a dominare la scena: se la GTI da 265 CV di serie è equipaggiata con una configurazione da 17 pollici, la Clubsport esce dallo stabilimento di Wolfsburg coi 18 pollici con lo stesso disegno, mentre come optional ci sono i 19 pollici.

Quelli che vedete nel video sono i “Queenstown”, mentre se preferiste contenere la massa allora la vostra scelta potrebbe cadere sui “Warmenau” (nome della cittadina sede del reparto “Performance”), cerchi forgiati da 19 pollici dal peso di soli 8 kg ciascuno.

Volkswagen Golf GTI Clubsport 2024, gli interni

Una volta per accorgersi che si trattava di una Golf GTI bastava individuare la pallina da golf posizionata sul pomello del cambio o la tipica trama a quadri per il tessuto dei sedili. Oggi c’è ancora tutto... ma anche molto di più!

Il tasto Engine/Start/Stop, dopo l’apertura delle portiere, “pulsa” di impazienza lampeggiando di rosso mentre, tra le varie possibilità di personalizzazione, c’è la gamma di 30 colori per le luci ambiente.

La Clubsport, però, va ancora oltre e infatti, a differenza della 265 CV, ci sono i sedili top di gamma in ArtVelours, un materiale molto robusto presente anche sulle portiere, mentre pelle e carbonio sono offerti in opzione.

Volkswagen Golf GTI Clubsport (2024)

Volkswagen Golf GTI Clubsport (2024), gli interni

Quello che però “abbaglia” appena si sale sulla Clubsport è il sistema modulare di infotainment di quarta generazione (MIB4) con schermo touch da 12,9 pollici che, come sulla GTI standard, è disponibile in due diverse versioni: Ready 2 Discover (con navigatore disponibile come upgrade) e Discover (con funzione di navigazione di serie).

Anche il Sound System 2 da 480 Watt della Harman Kardon è un optional, come del resto è a pagamento anche l’assistente virtuale tramite ChatGPT.

Volkswagen Golf GTI Clubsport (2024)

Volkswagen Golf GTI Clubsport (2024), gli interni

Davanti al guidatore è invece presente l’ultima generazione del Digital Cockpit Pro da 10,2 pollici, di serie, che offre varie grafiche selezionabili tramite il tasto View e anche sulla GTI Clubsport, come sulla standard, a richiesta è possibile avere l'Head Up Display.

Volkswagen Golf GTI Clubsport 2024, motore e meccanica

300 CV e 400 Nm di coppia scaricati sull’asse anteriore, questo è il frutto di questa interpretazione in chiave Clubsport del motore turbo EA888 evo4, benzina, quattro cilindri a iniezione diretta TSI a 350 bar.

In abbinamento al cambio automatico DSG a 7 rapporti, questa GTI Clubsport scatta da 0 a 100 km/h in 5,6 secondi, con la velocità massima che è di 250 km/h, mentre si arriva 267 km/h grazie al pacchetto “Race”, a pagamento.

Volkswagen Golf GTI Clubsport (2024)

Volkswagen Golf GTI Clubsport (2024), il motore

Entrambe le GTI vantano di serie il differenziale autobloccante meccanico sull’asse anteriore a regolazione elettronica (con XDS+) che opera tramite una frizione multidisco, col Vehicle Dynamics Manager che permette di rendere più fluida la gestione della coppia anche nelle condizioni di guida più estreme. Sulla Clubsport la taratura è specifica rispetto alla normale GTI.

Sulla Clubsport questo sistema è configurato per offrire una risposta ancora più incisiva rispetto alla GTI da 265 CV, un handling che la Casa tedesca intende valorizzare ancora di più (noi lo proveremo presto!) grazie al nuovo sterzo progressivo messo a punto da Sven Bohnhorst, ex collaudatore Bugatti.

Volkswagen Golf GTI Clubsport (2024)

Volkswagen Golf GTI Clubsport (2024) al Nurburgring

Volkswagen Golf GTI Clubsport (2024)
Volkswagen Golf GTI Clubsport (2024)

Immancabile poi la possibilità di equipaggiare anche la Clubsport con la regolazione adattativa dell’assetto Dynamic Chassis Control (DCC) offerta di serie col pacchetto “Race” che, oltre a includere i profili dui guida Eco, Comfort, Sport e Individual, sulla Clubsport prevede anche la mappa Special altrimenti nota come Nurburgring, essendo tarata appositamente per dominare il cronometro sul famoso “Inferno Verde”.

Volkswagen Golf GTI Clubsport 2024, i prezzi e disponibilità

La nuova Golf GTI Clubsport è preordinabile da giugno 2024 con prezzi e accessori che, per quanto riguarda il mercato italiano, non sono ancora stati resi noti. Considerando che la GTI "normale" parte da 44.950 euro la sua versione più spinta potrebbe superare quota 50.000.

Fotogallery: VW Golf GTI Clubsport (2024)