Quello dei SUV medi è un mercato ricco di modelli con motorizzazioni differenti, andando dai classici benzina e diesel per arrivare all'elettrico, passando per vari gradi di elettrificazione. Tante concorrenti che nell'ultimo periodo hanno visto arrivare la BYD Seal U, SUV lungo 4,71 metri disponibile sia in versione elettrica sia con powertrain plug-in. 

Un modello sempre "alla spina" che presenta interni d'impatto e ben curati, offrendo anche spazio a prova di famiglia. Anche se scegliendo la versione PHEV bisogna scendere a compromessi.

BYD Seal U, la plancia

L'impostazione della plancia della BYD Seal U riprende in parte quella di Tesla, con il grosso monitor da 15,6" sistemato al centro. La peculiarità, presente su tutti i modelli della Casa cinese, è la possibilità di ruotarlo di 90°, sistemandolo quindi in orizzontale o verticale a seconda delle preferenze, con la grafica che si adatta automaticamente. Una bella comodità unita all'effetto wow. La grafica è semplice e intuitiva, a metà tra tablet e classica infotelematica. Ricco di funzionalità - comandi del climatizzatore compresi - integra Android Auto e Apple CarPlay anche in modalità wireless.

 

Davanti al guidatore è invece sistemata la strumentazione digitale da 12,3", con la possibilità di visualizzare differenti schermate, tra navigatore, funzionamento degli assistenti alla guida e via dicendo. Molto gradevole la grafica, anche se alcune icone - come quella per settare la distanza dai veicoli che ci precedono - sono decisamente piccole. Completa il tutto l'head up display di serie, a proiettare direttamente sul monitor varie informazioni.

Sotto la plancia è presente la doppia piastra a induzione per la ricarica degli smartphone, sul tunnel centrale è invece sistemato il selettore del cambio, affiancato da alcuni pulsanti touch e due porta bottiglie, per un design minimal che fa quasi del tutto a meno di comandi fisici.

Connettività

La BYD Seal U è tecnologica non solo nell'harware ma anche nel software: sono disponibili infatti l'assistente vocale evoluto e gli aggiornamenti OTA (over the air), così da ricevere le ultime versioni del firmware senza doversi recare in officina.

BYD Seal U  
Strumentazione digitale 12,3" 
Head Up Display Si
Monitor centrale 15,6"
Mirroring Android Auto (Wireless)
Apple CarPlay (Wireless)
OTA Si 
Assistente vocale Si

BYD Seal U, qualità e materiali

Da tempo ormai le auto cinesi hanno fatto un balzo avanti notevole per quanto riguarda la qualità degli interni e la BYD Seal U non fa certo eccezione. Fin da subito si apprezza la cura costruttiva generale, con materiali gradevoli al tatto - morbidi nella parte superiore - e ben lavorati. Ad aumentare la percezione di qualità ci pensano anche elementi come l'illuminazione interna, a correre da un lato all'altro della plancia. 

<p>BYD Seal U, gli interni</p>

BYD Seal U, gli interni

La dotazione di serie è particolarmente ricca, con funzioni da brand premium come sedili regolabili elettricamente, ventilati e riscaldati e il filtro dell'aria PM2.5, così da abbattere la quantità di polveri sottili in abitacolo. 

BYD Seal U, lo spazio

Con 4,71 metri di lunghezza e piattaforma nata per le auto elettriche la BYD Seal U mette sul piatto tanto spazio in abitacolo. Dietro anche i passeggeri più alti stanno comodi, con abbondanti centimetri in altezza e lunghezza. Il tunnel centrale è praticamente inesistente, anche sulla versione plug-in.

<p>BYD Seal U, i sedili posteriori</p>

BYD Seal U, i sedili posteriori

<p>BYD Seal U, il bagagliaio</p>

BYD Seal U, il bagagliaio

Il bagagliaio offre 552 litri nella versione elettrica, la PHEV invece deve fare i conti con la presenza del serbatoio della benzina e cala a 425, al di sotto della media del segmento.