Porsche Macan, baby Cayenne o 911 SUV? La prova [VIDEO]

Parlare di SUV, acronimo di Sport Utility Vehicle, praticamente non ci fa più effetto: è un concetto di auto importato dagli USA, che ormai è entrato a far parte della nostra quotidianità. Ma quanto possono essere davvero sportive queste auto? Sono pesanti, alte da terra e spesso hanno pneumatici “all season” meno performanti rispetto a gomme puramente stradali. Non poteva che essere Porsche a provare a dare la risposta, non più cercando di rendere sportivo un SUV, come accaduto nel caso della Cayenne, ma partendo questa volta dall’idea di trasformare una sportiva in un crossover. L’obiettivo della Porsche Macan, dunque, è quello di diventare il SUV più bello da guidare: l’ho provata su strada, in pista e in fuoristrada, per capire se gli ingegneri tedeschi sono davvero riusciti a rendere questa vettura più simile a una 911 con 4 posti e un bel bagagliaio che ad una “baby Cayenne”. BASSA E LARGA, COME NON T’ASPETTI La base di partenza, in realtà, non è quella della supercar Porsche 911, visto che la piattaforma della Macan è la stessa dell’Audi Q5. Da questo pianale - condiviso grazie alle sinergie del gruppo Volkswagen, cui Porsche appartiene - è stato sviluppato il progetto Macan, che già a partire dal design sottolinea la sua voglia di sportività. Dal vivo mi ha colpito soprattutto il muso, particolarmente basso e largo per un veicolo del genere. La coda, inoltre, “sporge” dalla carrozzeria perché il lunotto è piuttosto inclinato e i fari posteriori hanno una forma tri...