La gamma della nuova Hyundai Kona si amplia con l'ingresso a listino della variante completamente elettrica. Sulla falsa riga di quanto già visto sulla precedente serie, anche la nuova Kona EV viene proposta in abbinamento a due tagli di batteria: 48,4 kWh e 65,4 kWh.

Io mi sono messo al volante proprio di quest'ultima sulle strade nei pressi dello stabilimento europeo di Hyundai a Nosovice, in Repubblica Ceca, scoprendo una Kona profondamente diversa da quella di precedente generazione, sotto tutti i punti di vista.

Hyundai Kona EV: esterni

Rivoluzione. Questa è la parola che per prima mi è venuta in mente appena ho visto la Hyundai Kona EV 2023. Cresciuta nelle dimensioni (ora è lunga 15 centimetri in più rispetto al passato, raggiungendo i 4,35 metri) sfoggia un look tutto nuovo, che non solo enfatizza i nuovi volumi dell'auto ma anzi, la fa sembrare anche più grande di quanto in realtà non sia. Dal punto di vista stilistico sono molti i rimandi alla prima generazione, ma tutti sono stati evoluti e reinterpretati in chiave moderna, con diversi rimandi ad altre elettriche del marchio come Ioniq 5 e Ioniq 6.

FOTO - Hyundai Kona EV

Il posteriore della Hyundai Kona EV

Nel frontale, i gruppi ottici principali restano quelli posizionati in basso, ai lati del paraurti, ma la vera protagonista è la sottile striscia Led che corre da un lato all'altro del frontale. Ecco, proprio nel frontale si concentrano le principali differenze tra la variante elettrica della Kona e tutte le altre a listino. Le dimensioni della presa d'aria, infatti, restano le stesse delle versioni endotermiche, ma qui la finitura della griglia è diversa: molto più semplice e pulita nello stile. Decisamente più adatta ad un modello elettrico.

Hyundai Kona EV: interni

La rivoluzione continua anche negli interni. Anzi, qui è molto più difficile trovare elementi di congiunzione con la serie uscente. La plancia è ora dominata da due schermi da 12,3" ciascuno, con funzione di quadro strumenti il primo e infotainment il secondo. Quest'ultimo sfrutta la più recente versione de software Hyundai, che rende l'interfaccia molto più snella e simile nella grafica ad uno smartphone. Molti quindi i contenuti "digitali" a bordo che trovano però il perfetto equilibrio con la presenza di alcuni tasti fisici che restano presenti in plancia per il controllo del climatizzatore e di alcune funzioni del sistema multimediale.

FOTO - Hyundai Kona EV

Gli interni della Hyundai Kona EV

L'aumento di passo di 6 centimetri (2,66 metri totali) ha poi risvolti positivi sull'abitabilità, soprattutto per chi trova posto sui sedili posteriori. Qui l'ambiente è curato al pari dei posti anteriori e ora i centimetri per le gambe e per la testa aumentano, dando in generale una maggiore sensazione di spazio e luminosità a bordo. Buona anche la capacità di carico: in configurazione standard il vano di carico assicura una capienza di 466 litri, che diventano 1.300 abbattendo gli schienali della seconda fila. A questi si sommano poi i 27 litri del vano posizionato sotto il cofano anteriore.

Hyundai Kona EV: guida

Come vi accennavo in apertura, ho avuto modo di provare la variante più prestazionale della nuova Kona EV. Il powertrain è costituito da una batteria da 65,4 kWh che manda energia a un motore sincrono a magneti permanenti che muove le sole ruote anteriori, in grado di sviluppare una potenza di 217 CV per 255 Nm di coppia. Numeri alla mano, la Kona elettrica è in grado di scattare da 0 a 100 km/h in 8,1 secondi con i cerchi da 19 pollici (7,8 con i cerchi da 17 pollici) e di raggiungere una velocità massima di 172 km/h. L'autonomia, invece, è di 454 km con i cerchi da 19 pollici e 514 con quelli da 17 pollici.

FOTO - Hyundai Kona EV

Una vista laterale della Hyundai Kona EV

Alla guida la Kona è cambiata moltissimo. Se quella precedente era molto focalizzata sulla dinamica di guida, su quella nuova il focus si è spostato sul comfort e bastano pochissimi chilometri per rendersene conto. Le asperità del manto stradale sono sempre molto filtrate, il che, unito ad un buon lavoro sul fronte dell'insonorizzazione, rende l'esperienza al volante della Kona EV molto rilassata. Di contro, la nuova generazione sconta un rollio più accentuato che in passato, dato anche dal peso che sale di circa 100 kg, portando il totale a 1.773 kg. 

FOTO - Hyundai Kona EV

Il propulsore, invece, nonostante la manciata di cavalli in più, conferma il carattere della prima generazione. La spinta è buona nella prima fase di richiesta di potenza, divenendo più progressiva con l'aumentare della velocità. Buona la frenata: sempre decisa e modulabile nonostante la presenza del sistema di recupero dell'energia. A tal proposito, ho apprezzato la presenza dei paddle dietro il volante che permettono di intervenire sull'intensità del recupero. Già che parlo di energia, spendo due parole anche sulla ricarica: si può ricaricare fino ad una potenza di 100 kW. In questo modo bastano 40 minuti per una carica completa.

Hyundai Kona EV: prezzi

Il listino della nuova Hyundai Kona EV è molto semplice. Per la variante con batteria da 48,4 kWh esiste un solo allestimento, l'X Line, proposto ad un prezzo di 42.000 euro, così come un solo allestimento è disponibile anche per la versione con la batteria da 65,4 kWh. In questo caso si chiama X Class ed è in vendita ad un prezzo di 49.900 euro. A differenziare maggiormente le due versioni è la dotazione di sistemi di assistenza alla guida, più ricca sulla X Class e, sempre su quest'ultima, la presenza della pompa di calore.

Fotogallery: Hyundai Kona 2023 EV

Hyundai Kona

Batteria 65,4 kWh
Autonomia in elettrico 514 km (con cerchi da 17 pollici)
Motor Sincrono a magneti permanenti
Potenza 217 CV
Coppia Massima 255 Nm
Lunghezza 4,35 metri
Larghezza 1,82 metri
Altezza 1,57 metri