Volkswagen Touareg, ora è una vera ammiraglia

“Design e tecnica si fondono alla perfezione, realizzando una vettura che rappresenta la nuova ammiraglia Volkswagen”. Queste sono le parole con cui Klaus Bichoff, il responsabile del design Volkswagen, ha definito la nuova Touareg. Ovviamente l'oste dice sempre che il vino è buono ma è più interessante annotare che il ruolo di portabandiera del marchio di Wolfsburg è stato assegnato a un SUV e non più a una berlina, giacché la Phaeton è fuori produzione e non verrà sostituita. Considerato il momento storico in cui anche i marchi premium faticano a vendere modelli storici come la A8, la Classe S o la Serie 7, non c'è da stupirsi. La Touareg di terza generazione è dunque un modello “flagship” - come dicono gli inglesi – a tutti gli effetti. E basta salire per convincersene immediatamente.

VW Touareg im Test

Com'è

Il corpo vettura è cresciuto in lunghezza di quasi 8 cm e il design ne ha beneficiato, definendo un design molto più filante rispetto alla vecchia Touareg. Il frontale segue il nuovo corso stilistico Volkswagen e può risultare fin troppo aggressivo ma in ogni caso è inconfondibile. La fiancata, invece, è alleggerita dalla nervatura superiore e il risultato complessivo è ottimo anche a livello di proporzioni. Il posteriore, infine, è più tradizionale, sebbene abbia un sapore molto Audi. Ma gli esterni, per quanto gradevoli, passano immediatamente in secondo piano non appena si apre la porta e lo sguardo viene catturato dalla plancia. I due display da 12 pollici (strumentazione) e da 1...