Farsi guidare da Mappe con Apple CarPlay senza scomodare lo smartphone, ma con Siri e i controlli integrati dell'auto

Per cavarsela nel dedalo di strade cittadine - e non - possiamo contare sulla tecnologia, sulle indicazioni passo-passo di Google Maps, come pure sulla controparte di casa Cupertino. Alla stregua di Android Auto, anche Apple CarPlay ha infatti il suo sistema di navigazione, con Mappe come app di riferimento.

Indicazioni visive e vocali, informazioni sulle condizioni del traffico, stime dei tempi di percorrenza e una gestione immediata grazie a Siri e ai controlli integrati dell'auto, sono in sostanza queste le caratteristiche del sistema di navigazione passo-passo di Apple CarPlay. Per servirsene bastano le poche e semplici dritte che trovate qui sotto.

Scegliere la destinazione

Configurato Apple CarPlay sull’auto, bisogna per prima cosa collegare l’iPhone al sistema multimediale dell’auto lasciando abilitati sia i servizi di localizzazione, sia i dati mobili per la connessione a internet.

A questo punto possiamo già iniziare a cercare una destinazione avvalendoci ad esempio del sistema integrato di Mappe che genera una serie di risultati automatici sulla base dei luoghi frequentati di recente, sugli indirizzi che compaiono nelle e-mail, nei messaggi o nel calendario.

Un sistema, questo, che sostanzialmente si basa sulla cronologia delle posizioni e dei luoghi registrati sullo smartphone. Altrimenti, non manca la possibilità di cercare una destinazione, scegliendo fra i punti di interesse e i servizi vicini alla propria posizione o magari fra i preferiti o nelle raccolte già salvate in precedenza.

Chiaro, c’è pur sempre la ricerca manuale/vocale, disponibile selezionando “Cerca” su Mappe o chiedendo direttamente a Siri qualcosa come “Portami a Milano” o “Indicazioni per Viale Giacomo Matteotti, Firenze”.

Come usare la navigazione passo-passo con Apple CarPlay

Seguire le indicazioni

Scelta la destinazione, l’app Mappe di Apple CarPlay ci invita a selezionare un itinerario fra i percorsi proposti, laddove sono disponibili più opzioni. Con i controlli dell’auto o con i comandi del display, basta selezionare “Vai” per avviare la navigazione e partire, con il sistema di navigazione che fornisce le indicazioni passo-passo lungo il tragitto previsto, fino alla destinazione.

Si tratta di indicazioni vocali e a schermo con il display che mostra la posizione dell’auto in tempo reale, indicazioni che è possibile spogliare di alcune informazioni utili. Basta toccare l’opzione sullo schermo in alto a sinistra e selezionare “Solo arrivo”, opzione che mostra soltanto la prossima svolta, utile magari per un itinerario conosciuto già parzialmente.

Opzioni extra: deviazioni, audio e arrivo

Il sistema di navigazione passo-passo di Apple CarPlay, oltre alla funzione citata è gestibile sia con i comandi vocali, sia con i controlli integrati dell’auto utili per servirsi di altre opzioni. Basta pronunciare “Interrompi la navigazione” o toccare l’ora di arrivo a schermo selezionando poi su “Interrompi” per arrestare le indicazioni ad esempio, o da quest’ultima scorciatoia scegliere “Disattiva audio” per non disturbare.

Non manca nemmeno la possibilità di fare delle deviazioni, per una sosta a una stazione di servizio ad esempio, chiedendo a Siri “Trova un benzinaio”, un'opzione disponibile dal menù citato, accessibile dall’icona con l’ora di arrivo prevista, da cui è possibile condividere con uno o più contatti proprio tale orario previsto, selezionando l’opzione relativa. Raggiunta la destinazione, così, Mappe su iPhone si segna automaticamente un marcatore con la posizione dell’auto parcheggiata, per ogni evenienza.