Land Rover Discovery, un'ammiraglia per l'off road [VIDEO]

In molti casi il fattore moda assume un ruolo determinante nell’acquisto di una nuova auto. Il discorso è valido in maniera particolare con i SUV, il genere di vettura oggi più fortunato e di successo, considerati però meno sfruttabili dei monovolume o delle station wagon nonostante le dimensioni generose. Una delle poche vere eccezioni è rappresentata dal Land Rover Discovery, giunto alla quinta generazione, che si allunga rispetto a quella in vendita finora, ma unisce lo spazio interno di una monovolume alla capacità di un fuoristrada nel muoversi su terreni accidentati. Il nuovo modello è stato aggiornato in maniera profonda a livello tecnico e diventa l’ammiraglia nel listino della Land Rover, in virtù della lunghezza generosa (4,97 metri) e del prezzo d’acquisto molto elevato: la Doscovery del 2017 parte in Italia da 52.700 euro, mentre la più corta Discovery Sport parte da 37.300 euro.


Com’è


Il SUV inglese appare molto più slanciato e moderno rispetto a quello aggiornato nel 2009 e in vendita fino a poco tempo fa, che rappresentava a sua volta un’evoluzione del Discovery introdotto nel 2004. Le linee sono più affusolate, gentili, e si rifanno direttamente alla Discovery Sport. Qui però vengono “scalate” su una carrozzeria di lunghezza molto superiore: il suv guadagna 14 cm in lunghezza e raggiunge i 4,97 metri, tanti per la guida in città ma...