Bassi consumi per i 2,2 litri turbodiesel da 136 e 170 CV, mentre su CLA debutta il 2 litri benzina da 211 CV

Mercedes fa debuttare motori nuovi, da destinarsi alle vetture alla base della gamma: la Classe A, la multispazio Classe B e la berlina a 4 porte CLA. Si parte dal 4 cilindri turbo diesel da 2.143 cc Euro 6 della A 200 CDI, che rimpiazza il precedente 1,8 litri, con 136 CV a 3.400-4.000 giri/min e coppia di 300 Nm da 1.400 a 3.000 giri/min. Con velocità massima di 210 km/h e accelerazione da 0 a 100 km/h in 9,2 secondi, il motore ha un consumo combinato di 3,9 l/100 km ed emissioni di CO2 pari a 102 g/km in combinazione con il cambio automatico DCT a 7 marce; i valori aumentano a 4,6 l/100 km e 9,2 g/km per la versione integrale 4MATIC, la prima con motore diesel nella storia di questa Classe A.

Lo stesso 2.2 diesel, ma con potenza di 170 CV, è invece montato su A 220 CDI (anche questa disponibile in versione 4MATIC), B 220 CDI e CLA 220 CDI. In questo caso la coppia massima sale a 350 Nm, mentre le performances cambiano in base al tipo di carrozzeria: su Classe A e B la velocità massima è di 220 km/h, che diventano 230 sulla più aerodinamica CLA; l'accelerazione da 0 a 100 Km/h è pari a 8,3 secondi per la B 220, 8,2" per le altre. Per consumi ed emissioni è ancora in svantaggio la Classe B, con 4,1 l/100 km e 107 g/km, contro 4 litri e 104 grammi per le altre; fa peggio l'integrale, che consuma 4,6 l/100 km. Infine, sulla CLA 250 debutta il 2 litri BlueDIRECT a benzina da 211 CV a 5.500 giri/min, e coppia di 350 Nm da 1.200 a 4.000 giri/min; la velocità massima è di 240 km/h, da 0 a 100 km/h in 6,7", e consumo medio di 5,4 l/100 km, con emissioni pari a 125 g/km. I valori sono migliori rispetto alla generazione precedente del motore, grazie agli iniettori piezoelettrici e ad un nuovo controllo dell'alimentazione. Tutti i nuovi motori saranno disponibili da marzo 2014.

Mercedes CLA

Foto di: Fabio Gemelli