Basata sulla top di gamma Shine, punta su stile e dotazione. Prezzi a partire da 21.450 euro

Prosegue la collaborazione tra Citroen e l’azienda australiana Rip Curl, specializzata nella produzione di articoli da surf. L’ultima nata da questo sodalizio è la C3 Aircross Rip Curl, che arriva nelle concessionarie italiane nel mese di ottobre con un listino che parte da 21.450 euro.

Look ispirato all’oceano

La C3 Aircross Rip Curl “nasce” da una costola della Shine, perciò la dotazione è già molto ricca, e in più si aggiungono dettagli estetici specifici come i cerchi in lega da 16” bruniti e un pacchetto cromatico “blu oceano” per i profili dei proiettori e i gusci dei retrovisori. In alternativa, lo stesso pacchetto può essere ordinato in bianco. Si aggiungono poi alla palette colori altre quattro tinte per la carrozzeria. Dentro, la versione Rip Curl presenta impunture bianche sul tessuto grigio e una fascia blu nella parte superiore dello schienale che riprende il tema dei dettagli esterni.

Citroën C3 Aircross Rip Curl
Citroën C3 Aircross Rip Curl

Di serie è già "messa bene"

La C3 Aircross Rip Curl offre, di base, il sistema di infotainment con schermo touch da 7” con compatibilità Apple CarPlay e Android Auto e con il navigatore, oltre che a tutta una serie di servizi online. E ancora, tra le altre cose, retrocamera, clima automatico, alzacristalli elettrici, sensori di parcheggio e frenata automatica d’emergenza. Restano ordinabili il sistema di gestione della trazione Grip Control con assistenza alla frenata in discesa e il tetto panoramico in vetro. La C3 Aircross Rip Curl è ordinabile con i motori benzina PureTech 110 S&S e PureTech 110 S&S EAT6 e i diesel BlueHDi 100 S&S e BlueHDi 120 S&S EAT6.

Leggi anche