Le due crossover fianco a fianco in un confronto di misure, motori, stile e lusso. Vediamo chi vince

Tradizione britannica su qualità tedesca oppure originalità e lusso alla francese? Solo il mercato potrà decretare la vincitrice della nuova sfida fra la MINI Countryman e l’inedita DS 3 Crossback, ma già possiamo iniziare a confrontarle “sulla carta” partendo da misure, caratteristiche tecniche e motori disponibili.

La rivalità fra DS e MINI non è certo nuova, visto che già la DS 3 punta da sempre al feudo della MINI 3 porte, ma visto che il mercato chiede sempre più SUV e crossover è normale che la competizione salga di livello, letteralmente.

DS 3 Crossback vs MINI Countryman
DS 3 Crossback vs MINI Countryman

E’ tutta questione di piattaforme

Rialzate e ingrandite rispetto ai modelli originari - e ovviamente a 5 porte - sia la DS 3 Crossback che la MINI Countryman hanno nel loro destino il compito di sfruttare al meglio le rispettive architetture di base, entrambe destinate a un’ampia gamma di vetture del gruppo.

Se la MINI usa infatti la piattaforma UKL2 usata da Clubman, BMW Serie 2 Active Tourer, Gran Tourer, BMW X1 e BMW X2, la DS 3 Crossback porta al debutto la PSA EMP1 che farà da base alle prossime Peugeot 208, Opel Corsa, Citroen C4, Opel Adam e Opel Mokka.

DS 3 Crossback vs MINI Countryman
DS 3 Crossback vs MINI Countryman

Un po’ più compatta la francese

Un primo parallelo esterno fra le due crossover ci mostra un leggero vantaggio di misure per la MINI Countryman che in lunghezza supera la francese di appena 2 cm (4,3 contro 4,1 metri). La compattezza della DS 3 Crossback è confermata anche dal passo che misura 1,2 cm meno della tedesca, mentre il bagagliaio della nuova arrivata ha una capacità base di 350 litri che si contrappone ai 450 litri della Countryman.

Le misure

  DS 3 Crossback MINI Countryman
Lunghezza 4.118 mm 4.299 mm
Larghezza 1.791 mm 1.822 mm
Altezza 1.530 mm 1.557 mm
Passo 2.558 mm 2.670 mm
Capacità bagagliaio (min.) 350 litri 450 litri
Diametro ruote Fino a 18" Fino a 19"

Belle dentro, a modo loro

Nell’abitacolo si concentrano le differenze maggiori perché dove la MINI Countryman punta su linee morbide, la rotondità del quadro strumenti e del display dell’infotainment e l’uso esteso di plastiche soft, la DS 3 Crossback risponde con pelle goffrata o Nappa, tessuto intrecciato o Alcantara e finiture in metallo con trattamento guilloché Clou de Paris. Due filosofie opposte che puntano però allo stesso obiettivo: far innamorare i potenziali clienti e offrire il massimo di comfort e lusso a chi la guiderà tutti i giorni.

DS 3 Crossback (2019)
Nuova Mini Countryman 2017

La tedesca è più potente, ma non elettrica

Un capitolo a parte è quello dei motori che vede una sostanziale parità di offerta a livello della gamma a benzina, con le Cooper S e John Cooper Works che rappresentano lo scatto in avanti di MINI. Per i Diesel la DS 3 Crossback parte con i BlueHDi da 100 e 130 CV contro una scelta da 116, 150 e 190 CV per la Countryman.

In fatto di elettrificazione l’inglese deve però fermarsi alla versione ibrida plug-in Cooper S E ALL4, mentre la DS annuncia per la seconda metà del 2019 l’elettrica DS Crossback E-TENSE che mette sul piatto un motore da 136 CV, una batteria da 50 kWh e un’autonomia di 450 km NEDC.

I motori

  DS 3 Crossback MINI Countryman
Benzina Puretech 100 One (102 CV)
  Puretech 130 Cooper (136 CV)
  Puretech 155 EAT8 Cooper S (192 CV)
    John Cooper Works ALL4 (231 CV)
Diesel BlueHDi 100 One D (116 CV)
  BlueHDi 130 Cooper D (150 CV)
    Cooper SD (190 CV)
Ibrido plug-in   Cooper S E ALL4 (224 CV)
Elettrico E-TENSE (136 CV)  

Fotogallery: DS 3 Crossback vs MINI Countryman