Per ora è una concept esposta a Detroit e poi a Ginevra, ma la super cabrio giapponese potrebbe diventare realtà

Se già la Lexus LC coupé stupisce e affascina da qualsiasi angolo la si osservi, allora la LC cabriolet non può che raddoppiare quest’aura di bellezza assoluta. Questo è un po’ il ragionamento che deve aver fatto Tadao Maori, il designer giapponese che già ha tracciato lo stile della coupé e che al Salone di Detroit prima e a quello di Ginevra poi presenta con orgoglio la Lexus LC Convertible concept.

Il risultato sembra proprio dare ragione alla Casa giapponese, visto che la LC Convertible pare pronta a scendere in strada e a far girare molte teste, sempre che diventi una realtà di serie.

"Quella di serie sarebbe esaltante", parola di designer

Una possibilità per la produzione in serie della Lexus LC Convertible concept c’è, visto che lo stesso Mori dice: “Una versione di serie di questo prototipo sarebbe esaltante sotto tutti i punti di vista”, sia vedendola sfrecciare che mettendosi al posto di guida. Nella pratica la LC Convertible si presenta come la LC coupé a cui è stato tolto il tetto, con misure praticamente identiche. Il lavoro di trasformazione ha riguardato la riprogettazione della cornice superiore del parabrezza che alloggia i ganci di fissaggio per la capote che si ripiega sotto la filante carenatura posteriore.

Lexus LC Convertible concept

Coda sfuggente

Il cosiddetto “tonneau cover” posizionato dietro i sedili posteriori, oltre a nascondere il tetto in tela ripiegato, risolve anche a livello stilistico le modifiche apportate alla coda che perde il lunotto in vetro. Una serie di nuovi pannelli e un cofano bagagli ridisegnato risolvono poi lo stile dello specchio di coda che resta immutato rispetto alla coupé. Gli spettacolari cerchi in lega da 22” aiutano ad aggiungere altro dinamismo alla Lexus LC Convertible concept.

Interni in bianco e giallo

L’occhio cade subito agli interni di questa Lexus LC Convertible concept che mette in mostra la stessa impostazione “alla giapponese” già vista sulla coupé (qui la video prova), con in in più finiture in pelle bianca con cuciture in giallo. Dietro i sedili anteriori restano disponibili i due strapuntini che ne fanno una 4 posti scoperta (praticamente un 2+2) di grande appeal e la doppia carenatura che parte dai poggiatesta aggiunge grinta all’insieme.

Per sapere se diventerà realtà occorre attendere ancora un po’, il tempo di vederla a Detroit e sapere con quali motorizzazioni potrebbe essere disponibile.

Fotogallery: Lexus LC Convertible concept