Più spaziosa e sportiva della precedente, oltre alle novità estetiche, arriverà la prima ibrida della gamma Seat

La nuova Seat Leon è una delle novità più attese del 2019 e sta svolgendo numerosi test in giro per il mondo, come testimoniato dalle spy photo che vi mostriamo oggi. La compatta spagnola condividerà la piattaforma con la Volkswagen Golf di ottava generazione e con la Skoda Octavia, altre novità "calde" che il Gruppo VW sfornerà nel corso dell'anno.

Ispirata alla più grande della gamma

La nuova Seat Leon è ancora coperta da una camuffatura che ne cela ogni centimetro della carrozzeria, tranne parte dei fari, i finestrini laterali anteriori e la griglia del radiatore.

Tuttavia, ci è concesso vedere la forma complessiva della compatta spagnola e non sembra molto diversa da ciò che avevamo immaginato attraverso i nostri rendering. Il profilo del tetto ricorda vagamente linee da coupé, mentre sul retro sembra esserci la striscia a Led che collega i fanali posteriori, come sulla Seat Tarraco.

Seat Leon 2019, foto spia

Un altro elemento evidente del nuovo corso stilistico intrapreso da Seat, è la griglia frontale, che appare molto più verticale rispetto al passato, che aumenta in termini di dimensioni e ricorda, come la striscia a Led posteriore a tutta larghezza, le linee introdotte dalla Tarraco.

Un'assetto tutto nuovo e il primo motore ibrido di Seat

Sebbene non sembri cresciuta rispetto al modello attuale, la nuova Leon dovrebbe essere di qualche millimetro più lunga e di qualche millimetro più larga. Grazie alla piattaforma MQB ulteriormente ottimizzata lo spazio interno dovrebbe crescere in modo significativo.

Inoltre il baricentro dovrebbe essere più basso rispetto al modello ora in commercio e la distribuzione dei pesi migliorata, per dare alla nuova Leon una dinamica ancora più sportiva.

Seat Leon 2019, foto spia

I dettagli tecnici naturalmente al momento sono ancora scarsi. Sotto il cofano dovrebbero arrivare i turbo benzina 1.0, 1.5 e il 2.0, affiancati dal 2.0 TDI e un altro diesel più piccolo (probabilmente il 1.6 TDI da 115 CV). Alla Leon dovrebbe poi spettare il compito di portare Seat nel mondo dell'elettrificazione, con un powertrain ibrido plug-in, in arrivo però in un secondo momento.

Mancherà poi la versione a tre porte, come per la generazione attuale. Questo tipo di carrozzeria infatti interessa una nicchia di mercato sempre più ristretta rispetto a quella a cinque porte, più pratica per l'utilizzo di tutti i giorni.

Fotogallery: Seat Leon 2019, foto spia