Intervista a Elisa Nuzzo, Color & Material Chief Designer del marchio Maserati

Della Maserati Levante One of One vi abbiamo già scritto tutto. Realizzata per - e attorno ad - Allegra Antinori, vicepresidente dell’azienda vitivinicola italiana Marchesi Antinori, fra i leader mondiali nei vini di qualità, è stata lanciata al Salone di Ginevra 2019.

Un’auto che inaugura un nuovo business per la Casa del Tridente, quello con cui, al pari di altri marchi di prestigio, si va a caccia della soddisfazione (e delle possibilità economiche…) degli appassionati più facoltosi, offrendo prodotti fatti su misura.

In occasione della Milano Design Week abbiamo avuto modo di fare una chiacchierata con chi la Levante One of One, e le Maserati speciali che verranno, l’ha ideata e realizzata. Si chiama Elisa Nuzzo ed è Color & Material Chief Designer - Brand Maserati presso Fiat Chrysler Automobiles (FCA). Ecco cosa ci ha svelato su questo nuovo progetto.

D: Raccogliere i desideri del cliente e trasformarli in realtà: come si fa?

E.N.: In verità si tratta più di guidare il cliente, perché intervenire su un’auto non è un procedimento così banale. Ci sono una serie di componenti difficili o addirittura impossibili da trattare, che possono anche impattare sulla sicurezza del veicolo; in questo caso noi dobbiamo anche delimitare le aree di intervento.

M1: La base di partenza sono dunque i gusti del cliente, che poi voi “incanalate” in qualcosa di realizzabile?

E.N.: "Non solo: come nel caso della cliente della Levante vista a Ginevra, noi prima di tutto facciamo una ricerca. Se il progetto è così mirato su una persona, cerchiamo di capire il suo background e di trasferirlo sulla vettura.

Maserati Levante alla Milano Design Week

Per questa Levante abbiamo dunque scelto colori e materiali (intreccio di carbonio e fili di rame) vuole ricordare il metallo molto presente all’interno della cantina Antinori".

M1: Perché siete partiti proprio da Antinori?

E.N. "Il presupposto era l’italianità - intesa come cultura, storia, arte, saper fare - del progetto, quindi la scelta è stata prima di tutto nostra, che le abbiamo proposto l’idea. Quando poi lei è venuta al nostro Centro Stile si è innamorata del progetto, del racconto che avremmo potuto fare della sua storia e della sua terra attraverso la personalizzazione dell’auto".

Maserati Levante alla Milano Design Week

M1: Ci sono richieste “assurde” alle quali dovete opporvi? Estremizzo: un volante rosa

E.N.: "Certamente sì. Abbiamo dei valori di marchio da rispettare, un’identità che ci “impone” di non andare oltre certi limiti".

Fotogallery: Maserati alla Milano Design Week 2019