Due le offerte, un leasing per privati con rata onnicomprensiva o un classico finanziamento con 35 minirate e maxi rata finale

Una crossover elegante e pratica: la Opel Grandland X, dal cuore tedesco ma dalle origini francesi (vedi la 3008 di Peugeot), è una sport utility solida, votata allo spazio e ai viaggi comodi, e fino al 31 ottobre è anche proposta con due tipologie di offerte. La prima è il moderno noleggio ai privati Free2Move Lease, con i prezzi indicati già con l'IVA: per la recentissima Grandland X Advance con il nuovo 1.5 Ecotec Diesel 130 CV si pagano 36 rate entro i 45.000 km a 289 euro al mese, versando un anticipo di 7.847 euro comprendente anche il primo canone e le spese di gestione pratica (427 euro).

L’altra offerta, Scelta Opel Top, è più classica: la Grandland X 1.5 Diesel Ecotec Start&Stop Advance è proposta con permuta o rottamazione di auto posseduta da almeno 6 mesi, con un listino scontato pari a 22.200 euro, anticipo di 8.100 euro e 35 rate mensili da 189 euro (TAN fisso 4,99%, TAEG 6,41%), quindi una maxi rata finale di 12.226,94 euro con percorrenza di 15.000 km annui.

Vantaggi

Interessante la moderna offerta del leasing ai privati: oltretutto, la rata di 289 euro comprende tanti servizi, tra cui tassa di proprietà, manutenzione ordinaria e straordinaria con auto sostitutiva, copertura RCA con garanzia infortunio conducente e polizza incendio e furto, garanzia kasko, tutela legale e addirittura gestione sinistri e multe. L’apertura pratica è un po’ costosa, ma l’esempio è correttamente calcolato su una provincia italiana, in questo caso Milano, e accessibile anche con permuta per ridurre l’anticipo. L’altra offerta è di tipo più classico, e ha il vantaggio di importi iniziali minori, e di comprendere estensione di garanzia e assicurazione per tre anni.

Svantaggi

La spesa sarà probabilmente più alta rispetto agli esempi, per l’aggiunta di oneri finanziari, ma anche di accessori presenti nelle vetture. La prima offerta non indica neppure la possibilità del riscatto (che probabilmente è possibile), in quanto pensata, come un leasing aziendale, per il cambio periodico della vettura; la seconda è invece meno conveniente rispetto alle case, ormai diverse, che offrono anticipo e/o tasso zero. Attenzione anche al chilometraggio: 15.000 km annui per una vettura diesel potrebbero non bastare.

Fotogallery: Opel Grandland X