Un primo sguardo al look della sportiva a 4 porte attesa a inizio 2021. Trazione posteriore e integrale, 510 CV

Il popolo degli appassionati ormai scalpita, ma per vedere su strada la nuova BMW M3 bisogna aspettare almeno fino a inizio 2021. Per questo motivo vogliamo anticipare un po' i tempi e proporre a loro e a tutti i cultori di potenza e bella guida il nostro rendering esclusivo della berlina media sportiva più famosa, quella M3 con nome in codice G80 di cui si conoscono già in anticipo molti dettagli e dotazioni.

La domanda che molti si fanno e a cui la ricostruzione di Motor1.com risponde in anticipo è: il frontale avrà la grande griglia verticale vista su Concept 4 e in alcune foto spia?

Fotogallery: Nuova BMW M3 2021, il rendering

Mascherina senza sorprese

Per noi la risposta è no, stando almeno a quanto sembra di scorgere dalle tante foto spia scattate alla nuova BMW M3 impegnata in un fitto calendario di test su strada coi prototipi. La calandra a doppio rene, ripresa dalla nuova Serie 3, limita la sua particolarità al colore nero e alla finitura superficiale, senza esagerare con la verticalità. Anche l’interno dei fari anteriori cambia leggermente, mentre il paraurti guadagna prese d’aria maggiorate e un largo “baffo” inferiore in fibra di carbonio.

Carbonio a volontà

Il resto delle caratterizzazioni “M” della nuova BMW M3 si esprimono poi nella presenza di grandi cerchi in lega, degli specchietti con stile specifico, delle branchie nei passaruota anteriori e di una generosa ala in carbonio nella minigonna posteriore. Immancabili sono anche lo spoiler in carbonio sul baule e un estrattore in coda maggiorato che incornicia i quattro terminali di scarico.

BMW G80 M3 Spy Image
2021 BMW M3 Spy Photo

Per gli interni sono invece attesi i nuovi sedili sportivi già immortalati in alcune foto spia, a richiesta sovrastati dal tetto in fibra di carbonio.

2021 BMW M3 Spy Photo

3 litri, sei cilindri in linea, 510 CV

Passando al lato tecnico sappiamo già che la nuova BMW M3 sarà offerta sia con la classica trazione posteriore che con la trazione integrale simile a quella già vista sulla M5. Il cambio manuale sarà riservato alla sola trazione posteriore, visto che la xDrive viene offerta col solo cambio manuale 8 marce a convertitore di coppia. Il motore è il sei cilindri in linea M TwinPower Turbo di tre litri, 510 CV e 600 Nm che monta anche le BMW X3 M e X4 M in versione Competition.

BMW X3 M Competition

Non a caso è la stessa potenza dell’attuale Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio, rivale diretta della super berlina tedesca. Facile quindi attendersi per la nuova M3 un tempo di accelerazione 0-100 km/h inferiore ai 4 secondi, come la M3 CS, e una velocità massima oltre i 280 km/h con l’aggiunta dell’M Driver’s Package.

Fotogallery: Nuova BMW M3 2021, il rendering