Le spy photo del restyling della berlina bavarese mostrano anche la versione più sportiva M Sport

L’attuale generazione (la settima) di BMW Serie 5 è stata presentata a ottobre 2016 ed è entrata a listino nel 2017. Sono quindi passati 3 anni dalla sua commercializzazione e si inizia a parlare di restyling di metà carriera.

Un restyling protagonista delle spy photo che trovate qui sotto, con 2 muletti della Serie 5, uno dei quali in versione più sportiva M Sport. Versioni di test destinate a girare ancora per qualche tempo con camuffature a coprirne i tratti salienti della carrozzeria, per poi svelarsi (prima in versione berlina e poi con carrozzeria station wagon) tra autunno e inverno 2020.

Particolari per fare la differenza

Riconoscere la BMW Serie 5 M Sport dalla versione normale è facile nonostante le camuffature: basta guardare la parte inferiore del muso, con la prima che sfoggia prese d’aria più grandi. Differenze che si ritroveranno anche nei cerchi (più grossi sulla M Sport) e in altri punti della carrozzeria, ma non al posteriore: entrambe le versioni infatti avranno il doppio scarico.

Fotogallery: BMW Serie 5, le spy photo del restyling

Altre novità comuni a tutte le versioni saranno i gruppi ottici ridisegnati all’anteriore e al posteriore, con indicatori di direzione dinamici (come riportato dai fotografi che hanno scattato le foto) e un aspetto che dovrebbe ricordare quelli della nuova Serie 3. Non cambieranno invece (e lo diciamo con gioia) le dimensioni del doppio rene anteriore. Niente sviluppo verticale e tagli XXL come sulla prossima Serie 4 quindi, né un aumento di dimensioni in linea con quanto visto su Serie 7 ed X7.

Come cambia dentro

Trattandosi di un restyling è difficile che in abitacolo verranno apportate novità stilistiche, mentre è più che probabile l’adozione da parte della BMW Serie 5 della strumentazione 100% digitale affiancata da un nuovo monitor per il sistema di infotainment, anch’esso rinnovato.

Rinnovata sarà anche la gamma motori, con la più che probabile presenza di una versione ibrida plug-in mossa dallo stesso powertrain della 745e xDrive, con potenza di 388 CV spremuti dal 6 cilindri in linea di 3 litri e un piccolo elettrico.

Oltre alla nuova variante ibrida plug-in, pare poi che dalle parti di Monaco di Baviera stiano lavorando su un'edizione speciale della M5. Si chiamerà CS, sarà a tiratura e dovrebbe montare un nuovo V8 biturbo, capace di superare (e non di poco) i 617 CV offerti dalla M5 Competition.

Fonte: Automedia