Curiosità, vicende e verità sul fondatore del marchio automobilistico più famoso del mondo

Enzo Anselmo Ferrari, un nome che non ha bisogno di presentazioni, ma chi era veramente questa figura che il mondo continua ad invidiarci a più di 30 anni dalla sua scomparsa? Enzo Biagi lo definì come uno dei pochi italiani di espertazione, accostando al suo il nome di Federico Fellini. 

Parliamo di un personaggio immenso, a tratti incompreso, fondatore di quello che oggi è il brand più famoso in tutto il mondo. Il desiderio per le auto del Cavallino negli anni non ha mai voluto saperne di arrestarsi e, tra alti e bassi, la Casa di Maranello è l'unica che può vantare la partecipazione continua a tutte le 70 edizioni del campionato mondiale di Formula 1.  

Un uomo, tre facce 

Ferrari è stato un imprenditore come pochi altri al mondo e anche se le cronache lo hanno sempre dipinto come un personaggio burbero, la realtà è diversa. Il lato generoso di Ferrari è emerso in più occasioni, soprattutto quando si è trattato di aiutare non solo i propri dipendenti, ma anche le persone vicine a questi, come i familiari. Basti pensare alle volte in cui sosteneva perosnalemente le cure mediche per i propri collaboratori, nel caso questi non potessero permettersele.

Enzo Ferrari

"Nella vita si paga tutto". Spesso i collaboratori sentivano Ferrari dire questa frase e forse il riferimento è rivolto alla tragica vicenda del figlio Dino, morto di distrofia muscolare a 24 anni. Qualcuno potrebbe tirare in ballo anche le vicende relative alla Mille Miglia del 1957 a Guidizzolo, da cui nacque un'inchiesta giudiziaria che vide il Drake attaccato da opinione pubblica, Stato e Chiesa.

Convinto della sua innocenza, relativamente all'incidente in cui persero la vita 12 persone, Ferrari non abbandonò l'ottimismo che lo aveva sempre contraddistinto e una volta provata la sua innocenza fu scagionato. 

Enzo Ferrari

In molti, infine, farebbero fatica ad accostare alla sua figura il termine romantico, ma a quanto pare buona parte della sua vita, Ferrari, la trascorse alla ricerca del vero amore. Questo è testimoniato dalle molte lettere emerse nel corso del tempo che avevano come destinatarie diverse figure appartenenti alla sua sfera privata.

Ma questa è un altra storia.

Chi è Luca Dal Monte

Nato a Cremona, giornalista, ha ricoperto il ruolo di responsabile della comunicazione Ferrari negli Stati Uniti e, successivamente, direttore della comunicazione di Maserati dal 2005 al 2015. Luca Dal Monte è autore, tra le altre opere, di La Scuderia (2009), Ferrari Rex - Biografia di un grande uomo del Novecento (2016) e de La Congiura degli innocenti (2019).