Ecco a voi alcune proposte uniche e occasioni mancate di familiari super

Quinto appuntamento con la serie Stranger Cars e stavolta siamo tornati a parlare di mezzi adatti alla famiglia. Ci discostiamo parecchio dal topic della precedente puntata quanto a destinazione dei mezzi in questione, ma come la scorsa volta al centro ci sono spettacolarità, prestazione e prestigio.

A titolo informativo ricordiamo che questa serie mira a rispolverare vecchi prototipi e concept (possibilmente basati su meccaniche funzionanti) e riflettere su come in alcuni casi sia mancato quel pizzico di audacia da parte dei costruttori nel proporre modelli che, siamo sicuri, avrebbero lasciato il segno.

Le protagoniste

stranger cars

Correva l'anno 2003 e a Monaco venne in mente di aggiungere la coda a una delle sportive che sarebbero diventate più famose nell'intera line-up M. La M3 E46 Touring è un unicorno nato per capire se la meccanica delle coupé potesse adattarsi a questo tipo di carrozzeria e andare a scontrarsi contro la regina delle wagon pompate del periodo, l'Audi RS 4 Avant.  

stranger cars

Maserati non ha mai avuto in programma una familiare negli ultimi anni e infatti è stato il carrozziere italiano Tuoring Superleggera ad "allungare" la coda di una Quattroporte. Il progetto si basa sulla meccanica con il V8 aspirato dell'iconica berlina italiana. Davvero un peccato non averla vista, dato che il mercato in tempi recenti ha dato sempre più ragione a alle wagon sportive.  

stranger cars

Nel 1988 Porsche cercava di ampliare la gamma con una familiare per rompere le uova nel paniere ai vicini di casa e la scelta ricadde su una berlina a quattro porte ad alte prestazioni. Nacque un concorso tra il centro stile interno e Italdesign per la creazione di due concept. Volete sapere come è finita la storia? Godetevi il video.