Avrà ancora più cavalli, sarà ancora più leggera e con un nuovo alettone posteriore

Ancora deve scendere in strada e la Gordon Murray Automotive T.50 ha già stabilito un record di velocità: in meno di 48 ore dalla sua presentazione tutte e 100 le unità previste sono state vendute. Chi avesse messo da parte qualche milioncino di euro quindi non potrà guidare il V12 migliore della storia.

Almeno in mezzo al traffico: il papà della T.50 ha infatti annunciato che costruirà altre 25 unità della propria creatura, erede spirituale della F1, dedicate solo ed esclusivamente alla pista.

Ancora più leggera

Se la versione “normale” della supercar di Murray rappresenta un’auto estrema come pochi, la sua controparte più pistaiola promette sensazioni e prestazioni (sconosciute) di primissimo livello. A partire dal peso, che passerà dai già ridottissimi 986 kg della T.50 stradale a 890 kg.

Gordon Murray Automotive T.50 Designation

Aumenterà invece la potenza del V12 aspirato di 4 litri: da 654 CV a... in realtà non hanno ancora comunicato la cavalleria totale, ma arrivare a 700 potrebbe essere alla portata, grazie anche ai più di 50 componenti modificati, comprese le teste dei cilindri e gli alberi a camme.

Nuovo sarà anche lo scarico che, non dovendo sottostare ai rigidi regolamenti sul rumore, darà nuova – e più potente – voce al V12 firmato Cosworth.

Oltre il limite

Con un'attenzione maniacale nei confronti delle prestazioni, e libera da ogni regola sulla circolazione stradale, la T.50s otterrà prestazioni sorprendenti in pista, dando libero sfogo alle sue capacità

Così ha parlato il suo papà Gordon Murray.

Abbiamo fatto di tutto per spingere quest'auto oltre i livelli di tutto ciò che è stato fatto prima - è una celebrazione dell'ingegneria britannica e della vasta esperienza motoristica del nostro team

Ad essere rielaborata sarà anche l'aerodinamica, con la fondamentale aggiunta di un alettone a delta largo 1.758 mm montato posteriormente, accompagnato da un nuovo splitter anteriore, un aerofoil sottoscocca e diffusori regolabili, oltre alla caratteristica ventola posteriore capace di produrre 15.000 kg di deportanza, vale a dire 170% del peso dell'auto.

L'aerodinamica è così efficace che la T.50s sarebbe in grado di guidare a testa in giù, e potrebbe farlo a soli 175 mph

All'interno dell'auto sarà completamente spogliata di tutto ciò che si trova sulla T.50 stradale, con strumentazione, aria condizionata, infotainment, vani portaoggetti e tappeti “buttati” via. Anche uno dei due sedili passeggeri sarà rimosso, mentre il guidatore rimarrà seduto al centro, questa volta abbracciato da un sedile in fibra di carbonio.

Gordon Murray Automotive T.50 Fan

Torniamo però all’inizio: pare che a oggi circa la metà della produzione sia già stata venduta, al prezzo base di 3,1 milioni di sterline (3,4 milioni di euro), personalizzazioni escluse.

Fotogallery: Gordon Murray Automotive T.50