Vediamo nel dettaglio cosa cambia e cosa c'è in più sulla romena al "giusto prezzo" in vendita a fine anno

Con l'arrivo a fine anno della nuova Dacia Sandero la praticità, la semplicità e la politica del "giusto prezzo" della compatta romena sapranno ancora una volta suscitare l'interesse degli automobilisti in cerca di un modello basico ed economicamente poco impegnativo.

Ora però lo stile e le dotazioni sono cambiate, la Sandero è diventata più moderna in molti aspetti, ma molti si domandano: quanto è cambiata la nuova Sandero rispetto alla precedente e cosa offre in più?

Cosa cambia nel dettaglio

Per rispondere a questa domanda vogliamo riassumere graficamente tutte le novità di nuova Dacia Sandero e Sandero Stepway, andando ad evidenziare con le foto e punto per punto tutte le differenze rispetto alla Sandero della precedente generazione.

Fotogallery: Nuova Dacia Sandero (2020)

Nuova forma, nuova sostanza

Partiamo dall'esterno dove il salto generazionale è molto evidente e lascia intuire quanto la nuova Sandero abbia ereditato dalla cugina Renault Clio con cui condivide la nuova piattaforma modulare CMF.

 

Le forme, l'aerodinamica affinata, i fari full LED, le maniglie ridisegnate e altri dettagli costruttivi rendono la nuova Sandero decisamente più moderna e per certi versi simile alla nuova Clio, soprattutto nella versione d'accesso priva delle finiture da crossover della Stepway.

 

La Sandero Stepway è un po' più crossover

Con la nuova Dacia Sandero Stepway troviamo invece una maggiore caratterizzazione da crossover che include il cofano ridisegnato, la scritta cromata Stepway sotto la griglia e le estese protezioni metallizzate davanti e dietro.

 

Una soluzione interessante e brevettata da Dacia è quella delle barre longitudinali sul tetto della Sandero Stepway che con un'apposita chiave si spostano in senso trasversale per diventare un portapacchi con carico fino a 80 kg.

Nuova Dacia Sandero Stepway (2020)
Nuova Dacia Sandero Stepway (2020)

L'abitabilità ci guadagna

Dentro la nuova Dacia Sandero dimostra una maggiore abitabilità in senso longitudinale, con 4,2 cm in più per le gambe dei passeggeri posteriori e vani portaoggetti che fanno crescere di 2,5 litri la capacità (21 litri totali).

Nuova Dacia Sandero (2020)
Nuova Dacia Sandero Stepway (2020)

Anche il bagagliaio ha ora 8 litri in più di capienza (328 litri), grazie anche ad una larghezza dello stesso vano che sale da 1 a 1,02 metri tra gli archi passaruota.

Nuovo ambiente

Chi siede al posto guida della nuova Dacia Sandero trova un ambiente familiare, ma più moderno, con una plancia che ospita palpebra strumenti e bocchette dell'aria inedite, sedili con struttura più confortevole e poggiatesta regolabili.

 

Il bracciolo centrale può essere singolo o con vano sottostante da 1,4 litri e si somma al sedile regolabile in altezza e al volante regolabile in profondità e altezza, oltre al freno di stazionamento elettrico.

Evoluzione multimediale

Particolare è la scelta di proporre tre diversi sistemi di infotainment, dal più essenziale che prevede un alloggiamento dello smartphone in plancia da usare in abbinamento all'app Dacia Media Control, fino al più evoluto con schermo da 8" e navigatore.

Nuova Dacia Sandero (2020)
Nuova Dacia Sandero (2020)
Nuova Dacia Sandero Stepway (2020)

Nelle dotazioni di sicurezza e ausili alla guida si trovano ora anche la frenata automatica d'emergenza, l'allerta angolo cieco, sensore luci e pioggia e per la prima volta il tetto panoramico apribile elettricamente (dal 2021).

Fotogallery: Nuova Dacia Sandero Stepway (2020)