Da sempre il motore V12 è sinonimo di auto di gran lusso o super sportiva, un'architettura sopraffina che supera la tecnica pura per assumere il ruolo di "Re dei propulsori" anche in questi anni di limiti sempre più stringenti sulle emissioni allo scarico che sembrano volerne decretare l'estinzione.

La fine dei motori V12 è però ancora lontana, come dimostra l'appena presentata Ferrari 812 Competizione che fa del suo 6.5 V12 aspirato da 830 CV un punto di riferimento a livello mondiale per le auto stradali. Le nuove coupè e spider del Cavallino Rampante lanciano il guanto di sfida ad altre due regine italiane del V12 aspirato, la Lamborghini Sian FKP37 e la Pagani Huayra R.

Le tre vie italiane al V12

Mettendo a confronto le tre hypercar italiane possiamo notare come ognuna adotti un diverso approccio al tema della riduzione delle emissioni allo scarico, punto nodale per garantire un futuro alle straordinarie auto col motore V12. La Ferrari 812 competizione punta sul classico motore aspirato puro, senza turbocompressore e senza elettrificazione, ma con fasatura e iniezione ottimizzate per renderlo più "pulito".

Ferrari 812 Superfast Versione Speciale
Ferrari 812 Competizione
Lamborghini Sian
Lamborghini Sian PKP 37
Pagani Huayra R
Pagani Huayra R

Dal canto suo, invece, la Lamborghini Sian FKP 37 guarda già al futuro delle super sportive elettrificate e lo fa con la sua prima ibrida full hybrid a 48 volt che è anche dotata (prima al mondo) di un supercondensatore al posto della classica batteria agli ioni di litio. Qui la nostra video prova della Sian.

La terza via è quella percorsa dalla Pagani Huayra R, ovvero realizzare un'auto dedicata al solo uso in pista, non omologata per la strada e progettata per dare il massimo delle prestazioni senza dover rispettare i limiti di CO2 e NOx. Le uniche emissioni che deve controllare sono quelle sonore e per questo la dotazione prevede dei silenziatori installabili alla bisogna sui circuito che li richiedono. Il motore è sempre un V12 aspirato, ma questa volta sviluppato da Pagani con la tedesca HWA AG per ottenere la mostruosa potenza di 850 CV.

Fotogallery: Pagani Huayra R

Pagani più potente in pista, Ferrari su strada

Il parallelo tra le tre sfidanti nell'olimpo dei V12 ci dice che la Pagani è la più potente ed estrema delle tre, seguita dalla Ferrari che risulta essere la V12 più potente da guidare su strada e che la Lamborghini segue a ruota, ma con una tecnologia ibrida di nuova generazione.

  Ferrari 812 Competizione Lamborghini Sian FKP 37 Pagani Huayra R
Motore V12, 65° aspirato V12, 60° aspirato + elettrico V12, aspirato
Cilindrata 6,5 litri 6,5 litri 6,0 litri
Potenza 830 CV a 9.250 giri/min 819 CV a 8.500 giri/min
(785 CV + 34 CV)
850 CV a 8.250 giri/min
Coppia 692 Nm a 7.000 giri/min 720 Nm a 6.750 giri/min 750 Nm da 5.500 a 8.300 giri/min
Peso a secco 1.487 kg  1.600 kg (stimato) 1.050 kg
Rapporto peso/potenza 1,79 kg/CV 1,95 kg/CV (stimato) 1,23 kg/CV
Velocità massima > 340 km/h > 350 km/h N.D.
Accelerazione 0-100 km/h 2,85 secondi < 2,8 secondi N.D.
Accelerazione 0-200 km/h 7,5 secondi 7,8 secondi (stimato) N.D.
Prezzo 499.000 euro 2.900.000 euro 3.172.000 euro
Produzione prevista 999 esemplari
(+549 Competizione A)
63 esemplari
(+19 Roadster)
30 esemplari

Come si può notare dal prezzo delle tre nostre protagoniste col V12, la Ferrari 812 Competizione risulta essere quella più "abbordabile" perché costa quasi un sesto del listino di Lamborghini e Pagani. Parliamo di supercar e hypercar in serie limitata, ma con i suoi 999 esemplari previsti, la Ferrari è anche quella con la produzione più abbondante.

Le altre V12, turbo, ibride, ma anche aspirate

Al di fuori delle tre italiane citate, le auto dotate di motore V12 sono davvero una rarità e rappresentano la punta di diamante di ogni Costruttore, spesso dotate di turbocompressore e, in un solo caso, di sistema ibrido. Le elenchiamo nella lista qui sotto, specificando tipologia, cilindrata e potenza e limitandoci ai modelli in vendita o di imminente arrivo.

Aston Martin Valkyrie
Aston Martin Valkyrie
Gordon Murray Automotive T.50 - Guinzaglio ritagliato
Gordon Murray Automotive T.50
rolls-royce_cullinan_1
Rolls-Royce Cullinan
  Motore Potenza
Aston Martin DB11 V12 5.2 V12 biturbo 608 CV
Aston Martin DB11 V12 AMR 5.2 V12 biturbo 639 CV
Aston Martin DBS Superleggera 5.2 V12 biturbo 725 CV
Aston Martin V12 Speedster 5.2 V12 biturbo 700 CV
Aston Martin Valkyrie 6.5 V12 aspirato + elettrico 1.176 CV (1.014 CV + 162 CV elettrico)
Ferrari 812 Superfast 6.5 V12 aspirato 800 CV
Ferrari Monza SP1 e SP2 6.5 V12 aspirato 810 CV
Gordon Murray Automotive T.50 4.0 V12 aspirato 663 CV
Lamborghini Aventador S 6.5 V12 aspirato 740 CV
Lamborghini Aventador SVJ 6.5 V12 aspirato 770 CV
Lamborghini Essenza SCV12 (da pista) 6.5 V12 aspirato 830 CV
Pagani Huayra Tricolore 6.0 V12 biturbo 840 CV
Pagani Imola 6.0 V12 biturbo 827 CV
Rolls-Royce Cullinan 6.7 V12 biturbo 571 CV
Rolls-Royce Dawn 6.7 V12 biturbo 571 CV
Rolls-Royce Ghost 6.7 V12 biturbo 571 CV
Rolls-Royce Phantom 6.7 V12 biturbo 571 CV
Rolls-Royce Wraith 6.6 V12 biturbo 632 CV

Fotogallery: Ferrari 812 Competizione