Al MIMO 2021 vediamo da vicino l'italiana da 800 CV che ha un assetto derivato dalla F1

L'abbiamo vista in pista insieme al pilota Andrea Boldrini e adesso la tocchiamo con mano al Milano Monza Open-Air Motor Show 2021 (in programma fino al 13 giugno). La PJ-01 di Pambuffetti è una supercar davvero particolare, non solo perché è la prima creazione della Pambuffetti, l’azienda fondata dall’imprenditore 45enne umbro Juri Pambuffetti, ma anche perché è tutta italiana, ha un 5.2 V10 da 800 CV e un assetto derivato dalla Formula 1.

A Milano abbiamo parlato con Juri in persona e nel nostro video vi raccontiamo com'è questa supercar vista da vicino.

Monoposto come fonte di ispirazione

Lunga quasi come una Ferrari F8 Tributo (circa 4 metri e 70), la PJ-01 Pambuffetti eredita caratteristiche fondamentali dalle monoposto, come l'aerodinamica o la leggerezza. Qui a Milano abbiamo la possibilità di conoscerla da vicino e di farvela vedere in ogni dettaglio, a cominciare dalle sospensioni (che nel video si intravedono), passando per le generose prese d'aria. Secondo Pambuffetti, la sofisticata aerodinamica sviluppa un carico aerodinamico di oltre 500 kg a 280 km/h.

Il telaio è ibrido in acciaio e carbonio e ci sono anche altri elementi pistaioli che contraddistinguono questa hypercar Made in Umbria. Giuliano ce li racconta nel video, mostrandoci la meccanica in ogni dettaglio. Ricordiamo che le sospensioni hanno un sistema push rod sulle quattro ruote e i freni a disco sono ad alte prestazioni da 380 mm all’anteriore e 365 mm al posteriore.

Cosa dice di lei chi l'ha guidata? Lasciamo questo commento a Boldrini che nel video diceva: "E’ una vettura perfetta in pista, ma che sa regalare sensazioni sorprendenti anche nell’uso stradale. Nella guida di tutti i giorni si ha l’impressione di essere al volante di un’auto da corsa. Il sound del cambio da competizione, le reazioni dello sterzo e delle sospensioni sono incredibili".

Fotogallery: PJ-01 Pambuffetti al MIMO 2021