La Honda NSX è un’icona tra le supercar giapponesi degli Anni ’90, al pari di Toyota Supra, Mazda RX-7 e Nissan Skyline. Possederne una è un sogno per tanti appassionati, ma c’è chi negli Stati Uniti ne utilizza quotidianamente “un esemplare e mezzo”.

Sì, nessun errore: oltre a guidare la propria NSX, un proprietario americano ha realizzato in casa un rimorchio ricavato da un’altra Honda.

Una NSX e mezza per ogni avventura

Il canale YouTube NSXTRA è una sorta di diario di bordo che ha seguito la nascita dell’insolita opera. Ad alcuni appassionati potrebbe scendere più di una lacrima vedendo una NSX tagliata a metà, ma il risultato finale è davvero qualcosa di unico.

Come tante sportive degli anni ’90, la NSX non è esattamente un punto di riferimento per la praticità. Ergo, se siete appassionati di camping o volete passare un weekend in mezzo alla natura potrebbe essere difficile caricare tutta l’attrezzatura nel solo bagagliaio della Honda.

 

Ecco quindi una doppia soluzione. Oltre al box sul tetto, lo youtuber ha ricavato uno strano rimorchio utilizzando la metà posteriore della NSX.

Praticità extra

Il risultato è stilisticamente perfetto. La Honda “motrice” (pesantemente modificata nell’assetto e nel kit carrozzeria) s’intona perfettamente col look del rimorchio e del box portatutto. Insomma, la seconda metà della NSX sembra quasi concepita di serie dalla stessa Casa madre.

Sul profilo Instagram nsxtra si possono avere alcuni suggerimenti su come utilizzare l’insolita creazione. Il rimorchio non è solo un ottimo compagno di viaggio per i bagagli, ma anche una buona piattaforma per montare una tenda da campeggio.

In questo modo si può viaggiare col massimo della sportività e della versatilità senza incorrere in compromessi. Ah, dite che la NSX è troppo bassa per destreggiarsi in un percorso “naturalistico”? Il proprietario ha pensato anche a questo montando delle sospensioni ad aria che possono alzare l’auto di 22 cm.

Fotogallery: Honda NSX (1990)