Volkswagen punterà sempre di più sui modelli elettrici nei prossimi anni. La gamma comprende già ID.3 e ID.4, ma presto vedremo tante altre proposte tra cui la ID.2 derivata dal concept ID. LIFE mostrato al Salone di Monaco. Nel futuro della Casa di Wolfsbrug potrebbe esserci spazio anche per dei fuoristrada a batteria brandizzati “Scout”.

Il possibile “T-Rug”

Di un fuoristrada elettrico marchiato Volkswagen se ne parla da tempo. C’è chi dice che si chiamerà “T-Rug” o “Ruggdzz”, ma l’ultimo rumors cita il nome “Scout”. L’indiscrezione è riportata da Motor Trend che cita una conservazione tenuta negli Stati Uniti tra i giornalisti della testata e il direttore operativo della divisione americana Volkswagen Johan De Nysschen.

La Casa detiene effettivamente i diritti del nome Scout e può quindi utilizzarlo per un futuro modello. Il nome è associato alla International Harvester Scout, un precursore dei SUV moderni che ebbe grande successo negli Stati Uniti negli anni '60 e '70 con oltre mezzo milione di esemplari venduti.

Secondo Motor Trend, il nome potrebbe diventare un brand separato con tanto di concessionari specializzati. L’idea potrebbe simile a quella di Ford che sta pensando di creare showroom specifici dedicati esclusivamente alla Bronco.

Serve pazienza

Al di là della questione riguardante il nome, per vedere un potenziale fuoristrada elettrico Volkswagen occorrerà aspettare tanto tempo. Infatti, c’è già tantissima carne al fuoco per i prossimi anni. Tra i nuovi modelli elettrici in arrivo ricordiamo l’ID.Buzz, la berlina Aero B (che potrebbe rimpiazzare la Passat) e le compatte ID.1 e ID.2 che debutteranno nel 2025.

Senza dimenticare la Trinity, una berlina futuristica con guida autonoma di livello 4 che “dialogherà” con le altre auto e che potrebbe farsi vedere nel 2026.

In ogni caso, è legittimo pensare che Volkswagen ragioni su un fuoristrada a batteria. Del resto, Jeep e Ford potrebbero fare la stessa mossa con le rispettive Wrangler e Bronco.