Negli anni Novanta sono nate molte supercar e alcune sono state più fortunate di altre, basti pensare a Ferrari e Lamborghini. Tra quei modelli che non sono diventati così celebri ma che sono stati realizzati in pochissimi esemplari e oggi sono pezzi ambiti nelle aste c'è il prototipo Ascari FGT, che verrà battuto all'asta il prossimo mese.

V8 in posizione centrale

Costruito nel 1992 dalla Noble Motorsport ltd, il prototipo Ascari FGT sfoggia un propulsore Chevrolet V8 in posizione centrale - dunque antesignano nel suo posizionamento all'ultima C8 - in grado di erogare 420 CV. A disposizione c'è anche un cambio manuale a cinque rapporti.

Come potete notare dalle foto, gli interni sono decisamente spartani, ma non del tutto privi di comfort considerando che parliamo di un'auto di molti anni fa: alzacristalli elettrici, specchietti retrovisori elettrici e uno stereo Sony con lettore CD.

Prototipo di Ascari FGT unico

Trovata in un fabbricato

L'auto fu immatricolata per circolare su strada nel 1993 e la storia che si cela dietro al suo restauro è curiosa.

L'attuale proprietario scoprì questa Ascari posteggiata in un fabbricato agricolo. Una volta rilevata, iniziò il processo di restauro e lo stesso Lee Noble fu parte attiva di questo "percorso" che vide anche l'installazione di un sistema di iniezione aggiornato, oltre al montaggio di una ECU apposita. Gli interni furono trattati con materiali in pelle bicolore nera e grigia.

Come detto, questa Ascari FGT andrà all'asta il mese prossimo, più precisamente il 6 Novembre. RM Sotheby's sta stimando - il processo è ancora in corso ovviamente - il valore dell'auto tra gli 80mila ed i 100mila dollari.