Date il benvenuto alla Lancia Delta Safarista, nuova special firmata da Automobili Amos e basata sulla Lancia Delta Futurista, il restomod presentato nel 2018 e fortemente ispirato alla regina dei rally degli anni '80. Un modello ancora più speciale rispetto alla già stravagante Futurista, con un look che guarda alla versione dedicata al Rally Safari, vinto dalla Delta nel 1988 con Miki Biasion e Tiziano Siviero.

Le modifiche rispetto alla Futurista sono tante e ben visibili, prima tra tutte quella relativa all'assetto rialzato e alle vistose protezioni nella parte bassa della carrozzeria. E non è che l'inizio.

Via le portiere

Per creare la Delta Safarista in Automobili Amos hanno utilizzato ancora una volta come donor car la Lancia Delta Integrale 16V, alla quale hanno prima di tutto tolto le portiere posteriori trasformandola quindi in una compatta 3 porte. Poggiata su speciali pneumatici tassellati, calzati su nuovi cerchi in lega con quelli anteriori a sfoggiare delle cover in fibra di carbonio, la Safarista monta anche nuovi paraspruzzi, paraurti modificati, nuovo estrattore e livrea con colori dedicati.

Lancia Delta Safarista
Lancia Delta Safarista

Completamente nuovo è anche l'abitacolo, con la plancia quasi completamente spogliata e un unico monitor sistemato davanti al guidatore, con la scritta "Levati" in bella vista. La stessa scritta che sulla Delta Futurista è presente sul pulsante per attivare gli abbaglianti. L'arredamento è minimal, come sulle Delta che correvano nei rally, con sedili ultra avvolgenti, cinture di sicurezza Sabelt a 4 punti, leve per cambio e freno a mano (idraulico) specifiche e tanto altro ancora.

Lancia Delta Safarista
Lancia Delta Safarista, gli interni

Ancora più esclusiva

Nel post Instagram che annuncia l'arrivo della Delta Safarista Automobili Amos specifica che la produzione sarà limitata a non più di 10 esemplari, tutti altamente personalizzabili dai clienti. Clienti che dovranno staccare un assegno di almeno 570.000 euro per mettersela in garage.

Fotogallery: La Lancia Delta Futurista diventa Safarista