Chi ha un'auto con la capote in tessuto sa bene cosa sia la lotta contro le intemperie. In un mondo ideale ci sarebbe sempre il sole e una temperatura mite, in modo da godersi la propria auto con il vento caldo tra i capelli: purtroppo, però, non è così e in molte zone del pianeta è facile farsi sorprendere, nei periodi invernali, da vere e proprie tempeste.

È quello che è successo a Tyron Raddi, neo proprietario di una Ford Bronco che, tornato alla macchina dopo una violenta tormenta, l'ha ritrovata nelle condizioni che vedete nelle foto.

Che cosa è successo?

Premessa: Raddi, scattando le foto, non sta attaccando Ford o la sua nuova Bronco, di cui va fierissimo. Ha condiviso queste immagini sul gruppo Facebook Bronco 6th Gen dopo essere andato a riprendere la macchina in un parcheggio della piccola città canadese di Tuktoyaktuk, nei Territori del Nord-Ovest (sì, quelli di Risiko), a seguito di una tempesta di neve con venti a 80km/h. 

In un messaggio ai colleghi di Motor1.com USA, Raddi ha spiegato che la Bronco è stata ora completamente risistemata, scongelata, pulita ed è di nuovo su strada. Ma si chiede - lecitamente - se la capote abbia problemi di tenuta.

Ford Bronco Interior Filled With Snow

C'è da dire anche che Tuktoyaktuk, per gli amici "Tuk", è una delle cittadine più fredde del pianeta. Situata sulla riva dell'Oceano Artico, la temperatura media tra dicembre e gennaio è spesso inferiore ai -18 °C. Inoltre, il permafrost rende difficile la manutenzione dei garage perché il terreno si sposta letteralmente causando spesso il disallineamento delle porte. Per questo, in molti preferiscono lasciare le proprie auto all'esterno in balia degli elementi che, a volte, sono decisamente brutali.

Ford Bronco Interior Filled With Snow

Raddi ha spiegato a Motor1.com USA come la capote, da quando ha acquistato la Bronco, non sia mai stata completamente rimossa; sì, ha sganciato due cerniere ad agosto, ma non l'ha mai aperta completamente. Dice anche che non ci sono danni sulla parte superiore e che la Bronco era perfettamente chiusa, finestrini compresi, al momento della tempesta di neve. A quanto pare, però, la neve sferzata dal vento a 80 km/h è entrata comunque.

Non possiamo farvi vedere direttamente il post di Facebook poiché è stato pubblicato in un gruppo privato. Molti commentatori si sono schierati in difesa di Ford sottolineando come le condizioni meteorologiche estreme siano un problema per qualsiasi auto con capote in tela.

Fotogallery: Ford Bronco Wildtrak, la versione "italiana"