Il mondo degli elaboratori e produttori di vetture sportive speciali è davvero vastissimo, ma tra i tanti nomi che costellano il panorama internazionale del tuning ce ne sono pochissimi che riescono a fare un salto di qualità ricevendo un qualche tipo di riconoscimento ufficiale dalle Case auto.

A questo ristretto elenco, che già comprende AMG, Brabus e Alpina, si aggiunge oggi Singer Vehicle Design, il tuner californiano specializzato nel restomod delle Porsche 911 classiche "reinterpretate" con tecnologie e motori moderni. Secondo quanto riportato da Top Gear e da Road & Track, Porsche avrebbe concesso a Singer di produrre i motori secondo le specifiche del tuner nelle officine di Porsche Motorsport North America.

Per Singer un primo sigillo di qualità da Porsche

Una sorta di sigillo di approvazione indiretta che vede quindi Porsche offrire il lavoro di una delle sue filiali americane per costruire i motori "flat six" che finiranno poi sotto i cofani posteriori delle vecchie Porsche riportate a nuova vita da Singer.

Fotogallery: Singer 911 Octagon

Un giro apparentemente tortuoso, ma che sembra davvero testimoniare la bontà dei progetti sviluppati da Singer e la concessione di una specie di sigillo di qualità da parte della Casa tedesca.

In un suo breve comunicato l'azienda californiana di elaborazioni fondata da Rob Dickinson dichiara:

"Le caratteristiche dei motori, cuore pulsante di ogni vettura marchiata Singer, continueranno a essere definite sulla base delle specifiche Singer."

Accordo per i motori futuri, ma non per le DLS

L'accordo tra Singer e la Porsche Motorsport North America che ha sede al Porsche Experience Center di Carson, in California, riguarda la produzione dei prossimi motori montati sulle speciali 911 di Singer, sia aspirati che turbo. Riguardo questi motori sovralimentati, non ancora montati sui modelli Singer, resta al momento un velo di mistero.

Fotogallery: Porsche 911 Singer DLS

Dall'intesa restano invece esclusi i motori destinati alle Singer DLS, le speciali sportive su base Porsche 911 "964" che continueranno ad avere propulsori realizzati in Inghilterra da Williams Advanced Engineering.