Nell'ottobre del 2021, all'assemblea annuale degli azionisti di Tesla, il presidente del consiglio di amministrazione, Robyn Denholm, ha sostenuto: "Entro il 2030, puntiamo a vendere 20 milioni di veicoli elettrici all'anno." La dichiarazione non è stata presa sul serio da quasi tutti i media, che hanno confrontato l'obiettivo con la realtà di allora. L'anno scorso, infatti, Tesla ha consegnato oltre 930.000 veicoli in tutto il mondo. Ciò significa che in nove anni, l'azienda dovrà moltiplicare le sue vendite per più di 20.

Potrebbe non esserci consenso tra gli analisti su questo ambizioso target. Alla fine, però, molte cose possono accadere in nove anni. E molti di loro, me compreso, sarebbero ampiamente d'accordo con Elon Musk, per il quale la Model Y "sarà il veicolo più venduto di qualsiasi tipo a livello globale" nel 2023. Un‘ipotesi questa da ritenere abbastanza fattibile.

Più di 1,6 milioni di unità entro la fine del 2022

Gli ultimi dati di vendita del primo trimestre 2022 confermano la forte crescita che Tesla continua ad avere in tutto il mondo. I risultati preliminari pubblicati dalla società evidenziano un nuovo record trimestrale a quota 310.000 unità, in crescita del 68% rispetto ai primi tre mesi del 2021 e del 250% rispetto al primo trimestre del 2020.

Tesla con Model 3 e Model Y punta alla top ten mondiale delle vendite

Il volume è aumentato solo dello 0,5% rispetto all’ultimo trimestre del 2021, che ha visto Tesla consegnare quasi 309.000 unità. Tuttavia, il primo trimestre dell'anno è stato tradizionalmente il più basso per livelli di vendite dal 2018, quando la Model 3 ha fatto irruzione sul mercato.

In base ai risultati degli anni precedenti, calcolati su base trimestrale, il produttore (ex) californiano dovrebbe consegnare tra 1,6 e 1,8 milioni di unità entro la fine di quest'anno.

foto-per-topic-motor1-numbers

Vedi tutte le notizie su Motor1 Numbers

Tesla con Model 3 e Model Y punta alla top ten mondiale delle vendite

Il che significa che Tesla si porterebbe quasi allo stesso livello di Audi, che ha consegnato 1,68 milioni di auto nel 2021.

La Model Y protagonista nel primo trimestre del 2022

Ci sono molti motivi per essere ottimisti su Tesla. Uno di questi è il forte risultato ottenuto dalla Model Y, l'ultimo prodotto del marchio. Questo SUV di medie dimensioni ha occupato posizioni di assoluto vertice nelle classifiche di vendita in molti Paesi nel corso primo trimestre.

Per esempio, è stato il più venduto in Norvegia, il secondo best-seller in Austria e il quinto in Danimarca e Svezia. Anche nei mercati più grandi, la Model Y ha ottenuto ottimi risultati. Tra l’altro, è stata la sesta auto più popolare nel Regno Unito, la tredicesima più venduta in Cina* e la quattordicesima negli Stati Uniti. Durante il mese di marzo, ha guidato la classifica dei modelli in Austria, Danimarca, Regno Unito, Lussemburgo e Norvegia, ed è stata tra i primi dieci in Svizzera, Cina**, Svezia e Finlandia.

Tesla con Model 3 e Model Y punta alla top ten mondiale delle vendite

La Model Y è entrata in produzione nello stabilimento di Fremont nel gennaio 2020 e ha iniziato le consegne il 13 marzo 2020. In soli 24 mesi è già tra le auto più vendute in molti dei mercati automobilistici più importanti del mondo.

Nel frattempo, la Model 3 è stata tra le auto più vendute in Canada, Svizzera, Germania, Francia, Regno Unito, Norvegia, Nuova Zelanda e Stati Uniti durante il primo trimestre del 2022.

Sulla base di questi risultati, il crescente interesse dei consumatori per la guida elettrica, più gli incentivi da parte dei governi di tutto il mondo e il rincaro dei prezzi dei carburanti, Tesla ha le condizioni ideali per soddisfare gli obiettivi dei suoi dirigenti, almeno quelli a breve termine.

* Gen-Feb

** Febbraio

L'autore dell'articolo, Felipe Munoz, è Automotive Industry Specialist di JATO Dynamics.