Dopo aver ricevuto il via libera Mercedes Classe S ed EQS con guida autonoma di Livello 3 sono ordinabili, ma solo in Germania. Si tratta delle ammiraglie - termica ed elettrica - della Stella dotate del sistema Drive Pilot, in grado di guidare completamente in autonomia nel traffico e su alcuni tratti di autostrada tedesca fino a 60 km/h, almeno per ora.

Una prima europea assoluta che presto potrebbe varcare i confini tedeschi e far parte di gran parte della gamma Mercedes.

Le novità

Rispetto al pacchetto completo di ausili alla guida di livello 2 già disponibile per le auto della Stella, con il Drive Pilot diventa ufficialmente possibile rimuovere del tutto le mani dal volante e distrarsi dalla guida per fare altro. Bisogna però sottolineare come si tratti "solo" di guida assistita di Livello 3, in grado di prendere il controllo dell'auto in alcuni frangenti e fino a una velocità massima di 60 km/h.

Occhio quindi a immaginarsi lunghi viaggi a velocità sostenute potendo fare altro, ma un aiuto in casi di forte traffico in tangenziale o autostrade. Un aiuto: è questa la parola fondamentale per descrivere il sistema Drive Pilot di Mercedes, da attivare premendo un pulsante posto sul volante.

Per evitare pericoli e non rischiare che il guidatore abusi del Drive Pilot, le Mercedes Classe S ed EQS sono in grado di rilevare, tramite delle telecamere "affogate" nello schermo dell'infotainment, lo stato del conducente, il suo grado di stanchezza e che effettivamente sia in grado di riprendere il controllo dell'auto in qualsiasi momento.

Il sistema Drive Pilot di Mercedes-Benz
Il sistema Drive Pilot di Mercedes-Benz

Qualora infatti il guidatore dovesse avere un malore o un colpo di sonno improvviso, il sistema è in grado di fermarsi in autonomia sulla corsia d'emergenza, compiendo una manovra evasiva dal traffico circostante impossibile da eseguire per i più comuni sistemi di livello 2.

Inoltre, le auto della Stella munite di Drive Pilot vengono consegnate direttamente con la predisposizione per montare in futuro l'Intelligent Park Pilot di Livello 4, il sistema che permetterà alle auto stesse, quando lo sviluppo sarà concluso, di parcheggiarsi in autonomia senza essere teleguidate.

Un po' di storia

L'impegno di Mercedes nello sviluppo di sistemi di guida autonoma inizia a metà degli anni 90', con la messa a punto della primissima versione di Distronic, un primordiale esempio di cruise control adattivo che esordisce nel 1999 sulla Classe S W220 e sulla relativa versione coupé, la Classe CL W215.

I sistemi di guida autonoma di Mercedes-Benz
I sistemi di guida autonoma di Mercedes-Benz

Con l'arrivo sul mercato della Classe S W221 nel 2005, il sistema si evolve e diventa Distronic Plus, in grado di fermarsi completamente in autonomia nel traffico, sia in condizioni di emergenza che in condizioni normali. Gradualmente quasi tutta la gamma della Casa della Stella viene dotata del sistema e con il restyling della S W221 viene introdotta anche la funzione Stop&Go, quindi in grado di ripartire in autonomia con un piccolo colpetto di acceleratore o sfiorando la leva del cruise.

Negli anni successivi il Distronic Plus viene sempre più evoluto e messo a punto da Mercedes-Benz che per tarare ancor meglio i propri radar sviluppa una pista di test dedicata all'interno del grande complesso produttivo di Sindelfingen, vicino Stoccarda. Qui a partire dal 2011 il sistema viene integrato di tutti gli altri sistemi ADAS, come l'avviso per l'angolo cieco, fino a ottenere la possibilità di intervenire sullo sterzo per evitare ostacoli, funzione introdotta con il restyling della Classe E W212 nel 2014.

I sistemi di guida autonoma di Mercedes-Benz
I sistemi di guida autonoma di Mercedes-Benz

23 anni dopo quella prima versione, la Casa della Stella ottiene la certificazione per la messa in commercio del nuovo Drive Pilot di livello 3, l'ultima evoluzione del Distronic Plus che, dotato di radar LiDAR e di sensori frontali di ultima generazione, rientra nella normativa europea UN.R157, per una guida finalmente completamente autonoma.

Quanto costa il Drive Pilot

Il Drive Pilot di livello 3 può essere acquistato in fase di ordine di una S o una EQS al prezzo rispettivamente di 5.000 euro e di 7.430 euro. Per la berlina elettrica il costo è maggiore in quanto i suoi allestimenti non comprendono di serie il pacchetto completo di assistenza di livello 2, che va quindi aggiunto per 2.430 euro.

Il prezzo è giustificato dal fatto che, rispetto ai modelli dotati del più semplice Distronic Plus, le Stelle con il Drive Pilot devono essere munite dell'intero sistema LiDAR, di una nuova telecamera frontale nella mascherina, del volante dedicato con tasti di attivazione e LED luminosi e di un sistema parallelo di gestione di acceleratore e sterzo, in grado di sopperire a un ipotetico guasto tecnico del sistema principale stesso.

Il sistema Drive Pilot di Mercedes-Benz
Il sistema Drive Pilot di Mercedes-Benz

Per il momento è quindi escluso un'acquisto successivo alla consegna dell'auto, dallo store online della Casa per esempio, come avviene con le auto Tesla.

Fotogallery: Il sistema Drive Pilot di Mercedes-Benz