SSC North America è finita nel mirino della cronaca nell'ottobre 2020, quando disse che la Tuatara aveva raggiunto una velocità media di 508,73 km/h e dichiarò una velocità massima assoluta di 532,93 km/h. Le polemiche si sono susseguite una dopo l'altra, finché SSC stessa ha dovuto ammettere che non si trattava di dati accurati.

Nel tentativo di rimediare a questi errori del passato, la Casa ha collaborato direttamente con uno dei clienti della Tuatara, Larry Caplin, con l'intento di ripetere la corsa e battere il record personale aziendale sui 3,7 km del Florida Space Center sulla pista dello shuttle. E il record l'ha battuto eccome, per ben due volte, toccando i 474,8 km/h (295 mph). Qui sotto trovate il video dell'impresa.

A un passo dalle 300 miglia orarie

Nel gennaio 2021, Larry Caplin ha guidato la sua SSC Tuatara personale fino al Johnny Bohmer Proving Grounds, presso la Shuttle Landing Facility del Florida Space, dove l'azienda raggiunse una media di 455 km/h in alcuni test sui 3,7 km di pista.

Durante la propria corsa, Caplin riuscì a battere questo valore segnando un proprio record personale di 460,4 km/h. Evidentemente non era ancora soddisfatto, quindi il 14 maggio 2022 è tornato per provare a fare ancora di meglio sulla stessa pista, con la stessa auto. Ebbene, missione compiuta: ha raggiunto l'impressionante velocità di 474,8 km/h.

Va fatto notare che non si tratta di una velocità media ma della massima assoluta, tuttavia anche così rimane un risultato a dir poco notevole - soprattutto pensando ai "soli" 437,1 km/h raggiunti dalla Hennessey Venom F5 sulla stessa pista, a febbraio.

"E' finita la pista"

Quella che per noi è una cifra tutt'altro che tonda, 482,8 km/h, è invece per gli anglosassoni un obiettivo quasi utopistico raggiunto solo molto di recente: le 300 miglia orarie.

Col passare del tempo le hypercar si stanno avvicinando parecchio a questa cifra (la velocità raggiunta dalla Tuatara di cui parlavamo poco sopra è pari a 295 mph), con la Bugatti Chiron Super Sport 300+ che è riuscita anche a superare la soglia con 304,78 mph nell'impianto di prova di Ehra Lessien del Gruppo Volkswagen. Anche Koenigsegg punta alla corona con la Jesko Absolut, che dichiara oltre 300 mph di velocità massima.

SSC Tuatara, 475 km/h sul Johnny Bohmer Proving Grounds della Florida
La SSC Tuatara sul Johnny Bohmer Proving Grounds della Florida

Per evitare nuovamente polemiche, SSC ha sottolineato che tutti i dati della corsa di Caplin sono stati acquisiti da Racelogic, con un loro tecnico presente sul posto, insieme a un analista indipendente per garantire trasparenza.

Il fondatore e CEO di SSC, Jerod Shelby, ha supervisionato il tutto ed è rimasto impressionato dalla sua stessa vettura:

"Quest'auto non è neanche lontanamente vicina a raggiungere il suo limite. Tutti i dati e le immagini ci hanno dimostrato chiaramente che il fattore limitante non era l'auto, ma l'aver esaurito la pista."

Staremo a vedere se e quando arriveranno le risposte di Hennessey e Koenigsegg a questa corsa.

Fotogallery: Foto - SSC Tuatara, 475 km/h sul Johnny Bohmer Proving Grounds della Florida