Durante l'assemblea annuale degli azionisti, Toyota ha respinto le accuse di chi sostiene che la Casa è ancora lenta nell'adottare la tecnologia dell'auto elettrica al 100%.

Nello specifico è stato il direttore tecnico di Toyota, Masahiko Maeda, a ribattere alle critiche dicendo che "i clienti devono poter scegliere" per arrivare alla diffusione delle auto elettriche e di quelle ibride plug-in. Diverse motorizzazioni devono essere rese disponibili al pubblico e su questo Toyota "non intende ridurre l'offerta".

Diversità di opinioni tra Toyota e ambientalisti

Questa precisazione fornita dalla dirigenza Toyota e riportata da Reuters, riguardo la necessità di offrire auto diverse adatte a mercati e clienti diversi, conferma la volontà del più grande produttore mondiale di auto di rimanere ancora legata alle vetture ibride e a idrogeno che ne hanno decretato il successo negli ultimi anni.

Rispondendo a una domanda precisa di un rappresentante del fondo pensione danese AkademikerPension che accusa Toyota di non voler dare l'addio ai motori termici e di essere parte della lobby contro l'auto elettrica, lo stesso Maeda ha detto: "Il nostro obiettivo è la neutralità carbonica".

Toyota bZ Small Crossover
Toyota bZ Small Crossover

Resta comunque piuttosto ampio il divario di opinioni tra Toyota e i gruppi ambientalisti tra gli investitori del colosso nipponico dell'auto. Lo stesso fondo pensione ha infatti dichiarato che "Toyota ha usato il pretesto della scelta per i clienti per non rispondere alla domanda", aggiungendo: "Come investitori ci aspettiamo di più nel 2022, con all'orizzonte una crisi climatica che in un futuro non troppo lontano minaccia di limitare ben più delle scelte dei clienti".

Le elettriche Toyota stanno arrivando

Ricordiamo che lo scorso anno Toyota ha deciso di investire quasi 57 miliardi di euro nell'elettrificazione della sua gamma entro il 2030, la metà dei quali per le elettriche pure. Per lo stesso anno le previsioni di vendita di auto elettriche Toyota non supera però i 3,5 milioni di veicoli, ovvero circa un terzo delle vendite attuali.

Toyota BZ4x: l'esterno
Toyota bZ4X

L'avvio di questo cammino verso l'auto elettrica Toyota è iniziato, almeno in Europa, da pochissimo, con il lancio della nuova bZ4X.

In cerca di un successore per Akio Toyoda

A una domanda rivolta invece direttamente al ceo e presidente di Toyota, Akio Toyoda, sulla sua successione al comando dopo tredici anni di direzione, ha risposto:

Akio Toyoda
Akio Toyoda

"Sto valutando i tempi e la scelta di un successore e selezionerò una persona con una profonda conoscenza della filosofia aziendale e un'incrollabile certezza sui motivi dell'esistenza di Toyota. Sarà una scelta che servirà anche a ringiovanire la dirigenza."

Fotogallery: Foto - I prossimi SUV elettrici di Toyota