La Suzuki Jimny a cinque porte? La stiamo aspettando da tempo, dal giorno dell'annuncio di una possibile commercializzazione da parte della Casa, a completamento della gamma di uno degli ultimi fuoristrada leggeri rimasti sul mercato.

Questa particolare declinazione del 4x4 giapponese per antonomasia potrebbe presto diventare realtà, stando ad alcune foto spia appena pubblicate dai nostri fotografi, non è ancora chiaro per quale mercato però.

Passo lungo

Una delle principali differenze della Jimny a cinque porte rispetto alla versione "normale" a tre porte dovrebbe essere il passo. Secondo stime di alcuni esperti vicini alla Casa la variazione dovrebbe arrivare complessivamente ai 30 cm di allungamento, che comporterebbero un albero di trasmissione più lungo e dei differenti rapporti al ponte per il cambio.

Per rientrare nelle nuove norme omolgative europee antiinquinamento, la Jimny a cinque porte dovrebbe poi essere equipaggiata con un nuovo motore turbo mild hybrid. Una soluzione necessaria per bypassare il problema che nell'ultimo periodo aveva afflitto la versione a 3 porte, cioè l'inquinamento in fase di test WLTP. Un'aggiunta che dovrebbe permettere alla Casa di pagare meno penali all'UE.

Non è chiaro se a listino resterà anche la versione equipaggiata con il classico 1.5 aspirato da poco più di 100 CV, forse per una ipotetica versione Pro cargo.

Foto spia a cinque porte di Suzuki Jimny
Foto spia a cinque porte di Suzuki Jimny
Foto spia a cinque porte di Suzuki Jimny

Ipotesi sul nome

Secondo alcuni voci vicine alla Casa, ma non ufficiali e non confermate, il nome della Jimny a cinque porte dovrebbe essere qualcosa di simile a "Jimny Long". L'auto dovrebbe essere commercializzata nel corso del 2023 inizialmente in Giappone, con una maggiorazione di prezzo rispetto alla versione tradizionale a tre porte di circa 300.000 yen, pari a quasi 2.000 euro al cambio attuale.

Fotogallery: Foto - Le ultime foto spia della Suzuki Jimny a cinque porte