Anche a luglio per ogni 100 auto nuove ne sono state vendute 200 usate. E' un valore medio che sta rimanendo piuttosto stabile da inizio anno, ma dobbiamo anche ricordare che, nonostante questo, il mercato dell'auto usata resta in crisi.

Nel mese scorso i passaggi di proprietà annotati dal Pubblico Registro Automobilistico sono stati 226.477 ovvero il 18,6% in meno rispetto allo stesso mese del 2021 (il mercato del nuovo ha segnato un -0,8%).

Molto sul parco circolante in Italia ce lo racconta pure l'andamento delle radiazioni dal PRA. A luglio sono scese del 32,9%, fermandosi a 86.025 unità. In pratica, nel mese, per ogni 100 vetture nuove ne sono state radiate 76 a luglio e 81 nei primi sette mesi dell'anno.

Diesel sempre in testa

L’alimentazione a gasolio rimane in cima alle preferenze. Nel primo semestre la percentuale sul totale è stata del 48% e a luglio il valore è stato leggermente più elevato (48,6%), tuttavia rispetto all'anno scorso di tratta di un 21,8% in meno.

La quota da gennaio a luglio si è attestata al 48,1% (-14,8%). In calo anche la rappresentatività delle auto a benzina, mentre gli acquisti di ibride ed elettriche sono in aumento anche nel mercato dell'usato.

  Quota luglio 2021 Quota luglio 2022 VAR%
Benzina

35,9%

36,5%

-17%

Diesel

50,7%

48,6%

-21,8%

Elettrico

0,2%

0,5%

96,0

Ibrido benzina/elettrico

2,5%

3,3%

8,6

Ibrido gasolio/elettrico

0,3%

0,5%

17,8

Riguardo invece alla ripartizione percentuale delle radiazioni per Classe Euro le auto che ci hanno salutato  definitivamente di più anche a luglio sono state quelle omologate Euro 3 e 4 (25,2% e 35%), seguite dalle Euro 2 (17,2%).

Dove si vendono più auto usate

Le regioni del Nord Italia si confermano le più attive. Qui a luglio i passaggi di proprietà sono stati 100.734 (-17%), nel Sud e nelle isole ce ne sono stati 80.080 (-20,1%) e nelle regioni del Centro 45.664 (-19,1%).

Tutte le regioni hanno registrato un calo rispetto all'anno scorso. Il maggior numero di passaggi di proprietà è stato registrato in Lombardia (35.522; -16,1%), poi nel Lazio (23.827; -18,9%) e in Campania 20.077 (-21,9%).

I dati da Nord a Sud

Regione Radiazioni 2021 Radiazioni 2022 VAR% Passaggi di proprietà 2021 Passaggi di proprietà 2022 VAR%
Piemonte 10.057 6.226 -38,1% 21.415 17.311 -19,2%
Valle d'Aosta 348 352 1% 664 547 -17,7%
Lombardia 23.604 15.508 -34,3% 42.358 35.522 -16,1%
Trentino A.A. 3.477 2.523 -27,4% 6.523 5.473 -16,1%
Veneto 11.472 7.007 -38,9% 19.896 16.497 -17,1%
Friuli V.G. 2.869 2.118 -26,2% 5.513 4.502 -18,3%
Liguria 2.524 1.679 -33,5% 6.037 4.989 -17,4%
Emilia Romagna 9.237 6.448 -30,2% 19.011 15.893 -16,4%
Toscana 8.159 4.806 -41,1% 16.179 13.130 -18,8%
Umbria 1.807 1.281 -29,1% 4.498 3.423 -23,9%
Marche 3.111 2.131 -31,5% 6.396 5.284 -17,4%
Lazio 14.300 8.919 -37,6% 29.380 23.827 -18,9%
Abruzzo 2.646 1.732 -34,5% 5.850 4.661 -20,3%
Molise 615 397 -35,5% 1.651 1.253 -24,1%
Campania 10.202 7.655 -25% 25.717 20.077 -21,9%
Puglia 8.181 5.436 -33,5% 21.523 16.501 -23,3%
Basilicata 1.051 730 -30,5% 2.703 2.080 -23,1%
Calabria 2.984 1.971 -33,9% 8.915 7.595 -14,8%
Sicilia 8.457 6.423 -24% 24.509 20.455 -16,5%
Sardegna 3.076 2.682 -12,8% 9.419 7.458 -20,8%

Fonte: ACI – Automobile Club d’Italia