Niente da fare. Nemmeno per il 2023. Dopo tre stop, il Salone di Ginevra non si terrà nemmeno l'anno prossimo, nonostante gli organizzatori avessero già annunciato le date. Il Gims (questo il nome completo della rassegna, che sta per Geneva International Motor Show) inizialmente doveva svolgersi in due edizioni dal 14 al 19 febbraio 2023 a Ginevra e a novembre a Doha in Qatar. L'edizione del Gims si svolgerà solo a Doha.

Lo stop a causa di economia, geopolitica e pandemia

Alla base della retromarcia, sottolinea Maurice Turrettini, presidente della Fondazione del Salone internazionale dell'auto di Ginevra, ci sono le "incertezze che pesano sull'economia e la geopolitica a livello mondiale e anche i rischi legati all'evoluzione della pandemia». Proprio per questo, spiega ancora Turettini in una nota, l'organizzazione "ha deciso di focalizzarsi esclusivamente nel 2023 sulla pianificazione dell'evento a Doha".

Diaspora delle Case auto

"Abbiamo lavoro molto e fatto il possibile affinché il Gims possa svolgersi sia a Ginevra che a Doha nel 2023.In questi tempi incerti", rileva Sandro Mesquita, ceo del Salone svizzero. numerose case non sono in grado di impegnarsi per partecipare a un Salone in Europa in inverno. Dopo aver valutato tutti gli elementi è diventato chiaro per la Fondazione che il Salone non poteva svolgersi a Ginevra come previsto. Ci dispiace aver dovuto cancellare questa edizione».

Erano stati proprio gli organizzatori, nei primi giorni di aprile, ad annunciare in un post su Facebook che l'edizione 2023 si sarebbe svolta, indicando anche le date (la kermesse si sarebbe svolta in anticipo rispetto alle tradizionali giornate delle edizioni pre-pandemia). Oggi la nota che cancenlla anche l'edizione del prossimo anno.