La Toyota GR Yaris alimentata a idrogeno ha debuttato al Rally di Ypres lo scorso weekend. La Yaris H2 ha percorso i 15 chilometri del tracciato che si snoda nella campagna belga come vero e proprio laboratorio su ruote.

A bordo della speciale Toyota c’erano due protagonisti speciali: il co-pilota Juha Kankkunen (quattro volte campione WRC) e, soprattutto, il presidente di Toyota Akio Toyoda, soprannominato “Morizo”.

Le impressioni di Toyoda

In realtà, la Yaris non ha preso parte alla competizione come vettura in gara, ma ha semplicemente partecipato come vettura di prova dietro alla Safety Car. Di fatto, quindi, la Toyota ha accompagnato l’auto ufficiale in un giro di ricognizione prima dell’inizio effettivo della corsa.

Akio Toyoda guida la Toyota GR Yaris H2 al Rally di Ypres
Akio Toyoda guida la Toyota GR Yaris H2 al Rally di Ypres

Il 66enne "Morizo", comunque, ha completato il percorso senza incidenti riuscendo a destreggiarsi sulle difficili e scivolose strade del rally belga e ha dichiarato a fine corsa:

“Ringrazio Kankkunen per avermi supportato nella guida. Le strade non erano solo scivolose, ma anche molto strette e mi hanno ricordato i rally in Giappone. All’evento siamo stati presenti anche con la nostra Mirai, un’ammiraglia con tecnologia fuel cell a idrogeno. Credo che sia la Yaris che la Mirai rappresentino una vetrina per tutta l’Europa per mostrare il potenziale di questa alimentazione come valida opzione per la carbon neutrality”.

Akio Toyoda guida la Toyota GR Yaris H2 al Rally di Ypres

L’idrogeno come carburante

Com’è fatta la Yaris vista nella nona tappa del Mondiale WRC? È sostanzialmente diversa dalla già citata Mirai. Se nell’ammiraglia, infatti, l’idrogeno viene utilizzato per alimentare un motore elettrico, nel caso della GR Yaris H2 viene impiegato come vero e proprio carburante al posto della benzina.

Akio Toyoda guida la Toyota GR Yaris H2 al Rally di Ypres

Secondo Toyota, il motore (in questo caso il 1.6 turbo a 3 cilindri) può raggiungere lo stesso livello di potenza e prestazioni della controparte a benzina, col vantaggio di emissioni di CO2 praticamente nulle. Inoltre, la Casa sottolinea come il pieno di un’auto che “brucia” idrogeno richieda pochi minuti come una vettura tradizionale.

Per Toyota, comunque, si tratta del secondo prototipo dotato di questa soluzione. In precedenza, era stato il turno di una speciale GR Corolla.

Fotogallery: Akio Toyoda guida la Toyota GR Yaris H2 al Rally di Ypres