Siamo abituati a pensare ai reali d'Inghilterra a bordo di auto come Rolls-Royce, Bentley, Land Rover e Jaguar, tutte con rigoroso passaporto inglese. Sappiamo però come ci siano le classiche eccezioni che confermano la regola, specialmente se si parla delle vetture private, quelle guidate personalmente quando non si ha a che fare coi rigidi protocolli di palazzo.

Eccezioni come la Ford Escort RS Turbo acquistata nel 1985 da Lady D, al secolo Diana Spencer, già all'epoca consorte dell'erede al trono del Principe Carlo. Un'auto completamente al di fuori degli schemi di Buckingham Palace e di proprietà dell'ex Principessa del Galles dal 1985 al 1988, passata poi attraverso diversi proprietari per diventare protagonista di un'asta infuocata tenutasi qualche giorno fa, che l'ha vista finire nelle mani di un anonimo collezionista per la considerevole cifra di poco meno di 870mila euro.

Colore unico

Acquistata al posto di un'altra Ford Escort, una 1.6i rossa decapottabile ritenuta poco sicura dagli uomini della sicurezza, la RS Turbo S1 fu la prima scelta di Lady D. per poi essere personalizzata dagli ingegneri della Casa che, per prima cosa, cambiarono il colore della carrozzeria passando dal classico bianco - unica scelta disponibile per il resto della clientela - a un più classico (e più discreto) nero.

Ford Escort RS Turbo di Lady Diana

Già così quindi la coupé dell'Ovale Blu sarebbe unica nel suo genere ma, trattandosi di un'auto destinata a una principessa, obbligata dal protocollo a viaggiare con un agente del Royalty Protection Command (nome in codice "SO14") sistemato sul sedile del passeggero, venne aggiornata con l'aggiunta di uno specchietto retrovisore aggiuntivo per la scorta, assieme a una radio sistemata nel bagagliaio.

Di mano in mano

Tornata in Ford nel 1988 la Ford Escort RS Turbo di Lady Diana venne reimmatricolata, come da prassi per le auto provenienti dalla famiglia reale, e presa in consegna dall'allora Geoff King, direttore delle vendite della Casa, per poi finire nelle mani di una certa Miss Jones, vincitrice di un concorso radiofonico che metteva all'asta proprio l'auto della principessa, passata poi nel 1994 da un tal Mister Windsor.

Ford Escort RS Turbo di Lady Diana
Ford Escort RS Turbo di Lady Diana

Dopo 14 anni, nel 2008, uno dei curatori di una delle più importanti collezioni inglesi di Ford RS si imbattè nella RS Turbo nera, acquistandola per rimpolpare il proprio garage con un esemplare davvero unico. Talmente unico da scatenare un'asta al rialzo che dalle 100mila sterline di base ha visto schizzare il prezzo fino a 737mila, pari ai già citati 869mila euro.

Fotogallery: Foto - La Ford Escort RS Turbo di Lady Diana