Il primo SUV elettrico di Honda è la Prologue. Disponibile dal 2024 solo in Nord America, il modello ad emissioni zero rappresenterà il top di gamma per il costruttore giapponese e un nuovo capitolo in termini di design e tecnologia.

Concepita dall’Honda Design Studio di Los Angeles, la Prologue nascerà dalla piattaforma Ultium sviluppata dalla General Motors.

Un nuovo inizio

Partendo dall’estetica, la Honda incarna la filosofia “neo-rugged” caratterizzata da un look tanto spigoloso quanto all’avanguardia.

Oltre all’inedita verniciatura North Shore Pearl (che s’ispira alla colorazione della natura nei dintorni di Lake Tahoe, in California), la Prologue mostra il nuovo badge “Honda” sul portellone posteriore, cerchi in lega da 21” e un look dell’anteriore completamente diverso da tutti gli altri prodotti presenti in listino.

Honda Prologue
Honda Prologue
Honda Prologue

Le dimensioni sono piuttosto importanti: 4,88 m di lunghezza, 1,99 m di larghezza e 1,64 m di altezza, oltre ad un passo di ben 3,09 m. Si tratta di numeri molto vicini a quelli di altri modelli nati dall’architettura Ultium come la Chevrolet Blazer EV e la Cadillac Lyriq.

La dotazione di bordo è particolarmente avanzata, con un quadro strumenti da 11” e un infotainment con display da 11,3”. Restano, però, i comandi fisici della climatizzazione.

Le possibili motorizzazioni

Honda specifica che svelerà tutte le informazioni tecniche sulla vettura nei prossimi mesi. Per avere un riferimento, comunque, possiamo prendere come esempio la Chevrolet Blazer EV che, come la Prologue, monta un doppio motore elettrico. La versione SS del SUV americano (la più potente a listino) eroga 565 CV e 879 Nm e può scattare da 0 a 100 km/h in meno di 4 secondi.

Honda Prologue

Probabilmente la Honda sarà più orientata al comfort e meno alle prestazioni puramente sportive, ma ci aspettiamo comunque una vettura briosa e con almeno 450-500 km di autonomia. In ogni caso, attendiamo i prossimi passi del marchio giapponese.

Fotogallery: Honda Prologue