La prima McLaren elettrica non sarà una supercar. La Casa di Woking non si sente ancora pronta per sfidare competitor come Lotus con la Evija, ma nei piani del marchio ci sarebbero un SUV e un’inedita ammiraglia a emissioni zero.

Non si tratta ancora di notizie ufficiali, ma è ciò che emerge dall’intervista di Auto Express al nuovo ceo Michael Leiters.

Almeno 230.000 euro

L’ex direttore tecnico della Ferrari crede che il futuro elettrico del brand passerà per modelli “pratici”. Nell’intervista si fa riferimento a concetti come “utility” e “lifestyle”, i quali sono molto vicini ai segmenti dei SUV e delle berline. Leiters specifica che il potenziale tecnologico della Casa potrebbe tradursi in un modello capace di ospitare “più occupanti” e non per forza “con assetto rialzato”.

Guardando anche all’ipotetica rosa delle sfidanti, sembra chiaro che il riferimento sia ad un’ammiraglia come la Porsche Taycan. L’eventuale McLaren a quattro porte, però, potrebbe essere ancora più esclusiva, con un prezzo di partenza di almeno 200.000 sterline (circa 230.000 euro). Del resto, per Leiters la priorità della Casa non è il volume di produzione, ma la profittabilità.

SUV e ammiraglia con l’aiuto di BMW?

Come ammesso sempre da Leiters in alcune dichiarazioni precedenti, comunque, nel futuro di McLaren ci sarà anche un SUV. Secondo Autocar, questa prima McLaren a ruote alte dovrebbe arrivare entro il 2030 e potrebbe avere fino a tre motori elettrici e la trazione integrale.

McLaren Extreme E, l'elettrica da off-road

McLaren Extreme-E, l'elettrica per il fuoristrada

Nel mirino della Casa ci sarebbe l’Aston Martin DBX 707, uno dei SUV più potenti e veloci al mondo. Anche per questo modello, comunque, l’assegno da staccare si preannuncia piuttosto pesante, con un prezzo stimato intorno ai 410.000 euro.

In ogni caso, sia la berlina che il SUV adotteranno nuove tecnologie per batterie e powertrain. Da questo punto di vista ci si aspetta che McLaren stringa ulteriormente il legame con BMW, dopo che la Casa bavarese aveva supportato gli inglesi nella realizzazione dell’ibrida plug-in Artura.

Fotogallery: McLaren Artura, la prova in anteprima di Motor1.com