L’erede della Lamborghini Aventador è tra le auto più attese del 2023. Per vederla senza veli dovremo aspettare marzo, ma intanto possiamo farci un’idea dando un’occhiata ai disegni tecnici ufficiali.

Le foto che vi mostriamo, infatti, sono sfuggite in rete direttamente dall’Organizzazione mondiale per la proprietà intellettuale e sembrano dare un “volto” ai numerosi prototipi avvistati negli scorsi mesi.

La nuova identità Lamborghini

Registrati curiosamente nell’ufficio della Macedonia del Nord, i bozzetti sembrano essere autentici, in quanto coerenti con quanto visto nelle foto spia e con lo stile adottato da Lamborghini negli ultimi concept.

Nuova Lamborghini V12, i disegni tecnici

Nuova Lamborghini V12, i disegni tecnici

Per quanto la risoluzione non sia elevata, nel frontale si possono comunque distinguere i fari a Y, già visti sulla Sian, e le gigantesche prese d’aria squadrate pensate per raffreddare il possente impianto frenante e il powertrain ibrido plug-in.

Nuova Lamborghini V12, i disegni tecnici

Il posteriore della nuova Lamborghini V12 sembra mettere insieme gli stili di Sian e Centenario

Nelle fiancate si vedono delle enormi “pance” per convogliare l’aria verso il motore, mentre nel posteriore (vagamente imparentato con la Centenario) troviamo degli scarichi di forma esagonale posizionati allo stesso livello della fanaleria orizzontale. Ci sono poi degli intagli molto aggressivi che “abbracciano” il diffusore e la parte superiore del paraurti.

Quello che sappiamo sul motore ibrido

Ovviamente i bozzetti non forniscono informazioni sulla motorizzazione e sulle capacità meccaniche dell'erede della Lamborghini Aventador. Sappiamo però che manterrà un motore V12 abbinato a uno o più motori elettrici, per una potenza totale che potrebbe aggirarsi intorno ai 1.000 CV.

Nuova Lamborghini V12, il render di Motor1.com

Nuova Lamborghini V12, il render di Motor1.com

Come dichiarato da Rouven Mohr, direttore tecnico di Lamborghini, il modello avrà “più potenza, un regime di rotazione più elevato e più sound”. Nonostante la forte elettrificazione, quindi, la supercar di Sant’Agata Bolognese non perderà il suo spirito e resterà sempre la rivale numero uno della Ferrari SF90 Stradale.

E il successo pare già annunciato: stando al ceo Stephan Winkelmann, finora 3.000 clienti hanno prenotato la vettura dopo averla vista in anteprima.

Fotogallery: Nuova Lamborghini V12, i disegni tecnici